Da Ferrara i detenuti invitano il papa per un flash mob: "Sarai con noi?"/VIDEO - DIRE.it

Emilia Romagna

Da Ferrara i detenuti invitano il papa per un flash mob: “Sarai con noi?”/VIDEO

ferrara_detenuti_papa2

FERRARA – Un flash mob in onore di Papa Francesco, a favore dell’integrazione: detenuti del carcere di Ferrara marocchini, brasiliani, italiani, tunisini, inglesi, greci, cubani… di religioni differenti cattolici, musulmani, ortodossi, realizzeranno il primo flash mob della storia in un carcere maschile italiano. Saranno circa 70 i detenuti uniti nel danzare insieme il flash mob “Pope is pop“, dedicato al Papa in occasione del Giubileo, che fa seguito a quello organizzato in apertura del Giubileo dalla casa circondariale femminile di Rebibbia, a Roma, nell’ottobre 2015. I detenuti ‘ferraresi’ hanno deciso di invitare il papa in persona e lo fanno con dei brevi video in cui gli chiedono, con un sorriso, se vuole partecipare.

L’appuntamento, con il flash mob, è per giovedì 1 dicembre 2016, presso il Teatro della Casa Circondariale Costantino Satta di Ferrara, a partire dalle 10 del mattino: l’evento farà da simbolica chiusura al Giubileo, con l’obiettivo di lanciare un importante messaggio: quello della possibilità della convivenza delle diversità. Tutto ciò avviene in un ambiente “difficile” come quello carcerario. Un “modello esportabile” di fratellanza, in un microcosmo che crede in questa possibilità e ci mostra come ciò sia realizzabile, attraverso l’iter trattamentale pedagogico che il carcere porta avanti nei confronti dei suo detenuti, con tante attività atte a reintegrare i propri detenuti e a far sì che condividano il più armoniosamente possibile lo stesso tetto.

15 novembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»