Nasce ‘Roma che legge’, sette giorni per promuovere la lettura

roma che leggeROMA  – Se a Roma il lettore è una figura in via di estinzione, non lo sono le associazioni e i tanti volontari che continuano a promuovere la lettura e ad animare il panorama letterario della Capitale. Una di queste è il ‘Forum del Libro’, un’associazione nata nel 2006 a cui aderiscono scrittori, editori e critici. Dopo il successo di ‘Torino che legge’ (evento sostenuto dal Comune, giunto alla seconda edizione), l’associazione, con coraggio, ha lavorato alla prima edizione di ‘Roma che legge’, che si svolgerà dal 18 al 23 aprile, giornata mondiale del Libro e del diritto d’autore. Per una settimana 50 scuole, 18 biblioteche, 15 librerie, 13 circoli di lettura, 28 associazioni culturali, 20 case editrici, 3 cinema e teatri daranno vita a varie iniziative in alcune zone di Roma, coinvolgendo i cittadini. L’Agenzia Dire, da sempre vicina alle iniziative che promuovono i libri e la lettura, sosterrà questa manifestazione in attesa che siano le istituzioni della città a occuparsene.

Per tutta la settimana le biblioteche organizzeranno incontri e proiezioni. Grande risalto alla vita e alle opere di William Shakespeare, di cui ricorrono i quattrocento anni dalla morte.

Le scuole, invece, saranno territorio dei Piccoli Maestri, un’associazione di scrittori e scrittrici che si recano nelle scuole per raccontare e leggere i libri più amati. Giovedì 21, dalle 18, si terrà la ‘Notte Bianca della Lettura’ all’I.I.S. Federico Caffè di Monteverde. Studenti e docenti leggeranno poesie e brani scelti dai testi di Pennac, Calvino, Pavese, Montale, Caproni, Pasolini, Fenoglio, Hillesum e Verga. Alle 19.40 l’editore Giuseppe Laterza e lo scrittore Antonio Pascale incontreranno gli studenti. La serata continuerà con premiazioni e accompagnamenti musicali.

Sabato 23, invece, sarà inaugurata la Biblioteca Collina della Pace, a Borgata Finocchio, nata sulle ceneri di un edificio confiscato alla criminalità organizzata. Sarà possibile consultare il programma completo sul sito forumdellibro.org.

di Alessandro Melia

14 Apr 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»