Vigili: A Roma auto rimosse solo per emergenze; A marzo talpe metro C verso Colosseo; Parisi attacca: Umberto I da terzo mondo

TG-Lazio

Vigili: A Roma auto rimosse solo per emergenze; A marzo talpe metro C verso Colosseo; Parisi attacca: Umberto I da terzo mondo

COMANDANTE VIGILI: A ROMA AUTO RIMOSSE SOLO PER EMERGENZE

Il servizio di rimozioni auto a Roma è svolto “in forma ridotta e soprattutto per le emergenze. Inoltre non si hanno notizie del nuovo bando da dicembre”. E’ la denuncia avanzata oggi dal comandante generale della Polizia locale di Roma Capitale, Diego Porta, durante la commissione Trasparenza di Roma Capitale. Porta ha spiegato che fino al 2015 il Consorzio che si occupava del servizio rimozioni metteva a disposizione un mumero di carri attrezzi maggiore, mentre adesso è in forma ridotta. Critiche dal Partito democratico: “Non abbiamo più notizie del bando- ha detto la consigliera capitolina del Pd, Ilaria Piccolo- Siamo dovuti venire in commissione per scoprire come stanno le cose”.

TRASPORTI, A MARZO PARTONO TALPE METRO C VERSO COLOSSEO

Inizieranno a scavare i primi giorni di marzo le talpe meccaniche che realizzeranno i tunnel tra la stazione della linea C della metro San Giovanni, la cui apertura e’ attesa a breve, e le future stazioni di Ipponio-Amba Aradam e Colosseo. Ad annunciarlo oggi l’assessore alla Mobilita’ di Roma Capitale, Linda Meleo, durante un sopralluogo ai cantieri della linea C. La prima talpa partirà entro la prima decade di marzo e impiegherà circa 3 mesi ad arrivare a Ipponio. Subito dopo entrerà in funzione la seconda talpa che scaverà per altri 3 mesi. Al termine dei lavori il cantiere di via Sannio sarà spostato a Ipponio e le talpe inizieranno a lavorare in direzione Colosseo.

SANITA’, PARISI ATTACCA: POLICLINICO UMBERTO I DA TERZO MONDO

Botta e risposta tra il candidato di centrodestra alla presidenza della Regione Lazio, Stefano Parisi, e il direttore generale dell’Umberto I, Vincenzo Panella. Al termine di un sopralluogo nel Policlinico con i capilista di Forza Italia ed Energia per l’Italia, Antonello Aurigemma e Donato Robilotta, Parisi ha detto di aver trovato “una situazione da terzo mondo, senza neanche il rispetto delle norme di sicurezza”. Pronta la replica del direttore generale: “Che ci sia una situazione suscettibile di notevole miglioramento e’ vero, ma dire che non c’e’ garanzia di sicurezza e’ un azzardo: il rischio e’ insospettire inutilmente chi ha bisogno di questo ospedale”.

SUBIACO, CONFICCAVA AGHI IN SEDILI BUS: DENUNCIATO INFERMIERE

Conficcava aghi di siringa nei sedili degli autobus per pungere gli ignari viaggiatori. Per questo motivo un infermiere di 58 anni è stato denunciato dai Carabinieri della stazione di Subiaco con l’accusa di lesioni personali aggravate. Le indagini erano partite a dicembre, dopo che alcuni aghi di siringa erano stati trovati conficcati sui sedili dei bus Cotral impiegati sulla tratta Roma Ponte Mammolo-Subiaco. Le indagini, grazie ai servizi di osservazione e ai sistemi di videosorveglianza installati sugli autobus, hanno consentito ai militari di identificare l’autore, infermiere in un ospedale romano. Nella sua casa l’uomo possedeva altri numerosi aghi da siringa sui quali saranno effettuati accertamenti per verificare l’eventuale presenza di agenti infettivi.

14 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»