San Marino

Territorio, congresso dà il via a redazione nuovo Prg

palazzo_san marinoSAN MARINO – È stato compiuto il primo passo verso la redazione del nuovo piano urbanistico della Repubblica di San Marino. La segreteria di Stato per il Territorio e Ambiente, in una nota, comunica che nell’ultima seduta del congresso di Stato è stata infatti adottata una delibera per il conferimento all’architetto Stefano Boeri dell’incarico professionale per la redazione del nuovo testo di programmazione urbanistica che andrà a sostituire il vigente piano regolatore generale. “L’incarico- spiega la segreteria di Stato- è articolato in tre fasi, la prima prevede l’analisi territoriale ed urbana, la seconda la visione strategica e lo schema preliminare di Piano, la terza il nuovo Prg”.

Obiettivo è quello di definire “una precisa identità distintiva per il nostro Paese- prosegue il testo- attraverso uno strumento urbanistico moderno e all’avanguardia, che costituisca il fondamento per rilanciare la coesione sociale e lo sviluppo economico negli anni a venire in un’ottica multidisciplinare”. Verrà inoltre istituito un “forum”, ossia un ambito permanente di discussione e confronto “sul territorio e nel territorio”, prosegue la segreteria, in cui “esperti provenienti da settori diversi saranno chiamati a confrontarsi con i cittadini“. Il tutto per “allargare la riflessione al fine di condividere le migliori scelte per il futuro”. Infatti l’attuale Prg, che risale al 1992, “manifesta da tempo i limiti dovuti alle mutate sensibilità ed esigenze del Paese”. La segreteria di Stato infine confida che “il lavoro prodotto- conclude il testo- possa contribuire a valorizzare la bellezza e la qualità della vita del nostro Paese, in linea con le migliori pratiche internazionali di crescita sostenibile”.

13 maggio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»