Il primo atto firmato da Ceriscioli è sul contrasto agli incendi

ANCONA - Luca Ceriscioli firma la sua prima delibera
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

incendiANCONA – Luca Ceriscioli firma la sua prima delibera di giunta da presidente delle Marche: la Regione e il Corpo forestale dello stato (Cfs) combatteranno insieme gli incendi.

La firma dell’atto, comunicata attraverso una nota stampa, è arrivata dopo l’incontro di mercoledì scorso tra Ceriscioli e la comandante regionale del Cfs, Cinzia Gagliardi. In quell’occasione sono state concordate le linee operative dell’attività del Cfs per contrastare gli incendi boschivi nell’imminente stagione estiva.

Con la firma sul primo atto ufficiale della riunione di giunta, Ceriscioli ha approvato l’accordo di programma tra il Corpo forestale e la Regione per le attività di prevenzione, previsione e lotta attiva agli incendi boschivi: Campagna Aib 2015. Con lo stesso atto è stato approvato il protocollo d’intesa per l’utilizzo di un elicottero del Corpo forestale dello stato nelle operazioni di spegnimento degli incendi boschivi e monitoraggio ambientale. Durante l’incontro sono state approfondite anche le attività riguardanti il settore agro forestale e ambientale. In corso di definizione anche ulteriori collaborazioni nel settore idrico, con la gestione delle risorse e la difesa del sottosuolo. Novità assoluta nel panorama nazionale, il ruolo di vigilanza affidato al Corpo sulla conformità dei progetti sottoposti a valutazione di impatto ambientale (legge regionale 3/2012).

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»