4.343 migranti salvati dalla Guardia Costiera nelle ultime 24 ore (VIDEO)

Sono in totale 4343 i migranti tratti in salvo nella giornata di ieri nel corso di 20 distinte
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Sono in totale 4343 i migranti tratti in salvo nella giornata di ieri nel corso di 20 distinte operazioni di soccorso, a largo delle coste libiche, coordinate dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera a Roma del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. I migranti si trovavano a bordo di 12 gommoni e 8 barconi. In particolare, 1137 migranti, a bordo di due barconi, sono stati salvati dalla CP 940 Nave Dattilo della Guardia Costiera. CP 906 Nave Corsi della Guardia Costiera ha tratto in salvo 379 migranti a bordo di tre gommoni, e da uno di questi ha recuperato il cadavere di una donna. La nave Bourbon Argos di Medici Senza Frontiere ha tratto in salvo 877 migranti che viaggiavano a bordo di due barconi e due gommoni.

Altre 301 persone a bordo di 3 gommoni sono state salvate dalla nave Phoenix del Moas. Su un gommone è intervenuta Nave Vega della Marina Militare Italiana, e ha tratto in salvo 99 migranti. Un mercantile è stato dirottato dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera e ha tratto in salvo 228 persone a bordo di due gommoni, poi trasbordati su Nave Vega. Hanno operato anche due unità militari inserite nel dispositivo Eunavformed: un’unità tedesca ha tratto in salvo 380 persone che viaggiavano a bordo di un gommone e di un barcone, mentre una nave inglese ha salvato 370 persone da un barcone, e le ha successivamente trasbordate sull’unità tedesca.

Le motovedette CP 312 e CP 324 della Guardia Costiera hanno tratto in salvo 130 persone da un gommone. Su un altro barcone sono intervenute la nave croata Mohrovicic del dispositivo Triton e un’unità della Guardia di Finanza, salvando rispettivamente 282 e 160 migranti. Ai 4343 migranti salvati nelle operazioni elencate si aggiungono altre 335 persone salvate dalla nave Siem Pilot in un’operazione coordinata dalla Grecia, e per i quali sarà assegnato un porto di sbarco in Italia.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»