Unioni civili, Zanda: “Emendamenti da singoli senatori, non dal gruppo”

ROMA - "Gli emendamenti saranno presentati dai singoli senatori, non penso che vi saranno emendamenti del gruppo". Lo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Gli emendamenti saranno presentati dai singoli senatori, non penso che vi saranno emendamenti del gruppo”. Lo dice il capogruppo Pd al Senato, Luigi Zanda, rispondendo ai cronisti a margine dell’Assemblea dei senatori Dem convocata sul tema unioni civili e rispondendo in particolare a una domanda sulla questione delle adozioni gay. “Il governo non presentera’ emendamenti e non interverra’ nella discussione- aggiunge Zanda- Gli emendamenti che saranno presentati li esamineremo. E’ essenziale pero’ che non venga stravolto il testo nel suo complesso”.

https://www.youtube.com/watch?v=5DipNpOwkrg&feature=youtu.be

Ma una mediazione e’ ancora possibile? “In tutti i gruppi- risponde il capogruppo Pd- ci sono sensibilita’ diverse, perche’ si tratta di un tema che attraversa non solo le concezioni giuridiche ma anche i valori di ciascuno. Mio desiderio e’ che la legge, occupandosi dei diritti, non solo degli omosessuali ma anche degli eterosessuali, sia la legge dei diritti di tutti ed e’ mio desiderio che questo ddl unisca e non divida. Unisca i gruppi e unisca il Paese”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»