Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Roma, Appendino: “Ognuno fa la Giunta come crede, credo che Raggi ce la farà”/VIDEO

Domani mattina le due sindache si incontreranno per un caffè e un saluto a Roma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Ognuno fa la giunta come crede”, a Roma intanto con la Sindaca Virginia Raggi “la stanno completando e credo che ce la farà”. Chiara Appendino, sindaca di Torino, lo dice entrando al Mibact dove si tiene un incontro sul salone del libro di Torino e di quello, annunciato, di Milano. Ad ogni modo “credo che ognuno stia lavorando al meglio“, aggiunge Appendino, “ciascuno lavora per il bene della sua città, noi stiamo lavorando per Torino, oggi siamo qui per il salone del libro, ognuno fa quello che deve per il bene della sua città”.

“OGNUNO HA LA SUA STORIA E LE SUE DIFFICOLTA'”

Direbbe che Virginia Raggi è una ‘bogianen’, espressione piemontese che indica sì qualcuno caparbio, fermo e determinato, ma anche qualcuno eccessivamente passivo, troppo succube, prudente? “Ognuno ha la sua storia, le sue difficoltà, anche noi a Torino ne abbiamo, ognuno lavora per la sua città”, risponde Appendino. “Sono due città molti diverse e ciascuno cerca di affrontare le difficoltà che ha”, argomenta Appendino, “anche noi a Torino nel abbiamo, e oggi sono qua a parlare del salone del libro”.

“DOMANI VEDO RAGGI, SI’ A COLLABORAZIONE SU CULTURA”

Domattina la Sindaca M5S di Torino, Chiara Appendino, vedrà la collega di Roma, Virginia Raggi, oltre a un saluto sarà anche l’occasione per esplorare la possibilità di collaborazioni, anche nel campo culturale. Lo dice la stessa Appendino. “Domani mattina ci vedremo per un caffè e un saluto– spiega Appendino- e vedremo se si può collaborare anche a livello istituzionale in qualche modo”. Infatti, argomenta la Sindaca di Torino, il capoluogo piemontese e la Capitale “sono due città importanti, entrambe dal punto di vista culturale”, quindi “ci vediamo anche per questo”.

di Roberto Antonini, giornalista professionista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»