Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Pizzarotti: “Da Bugani anni di cattive informazioni”/VIDEO

Bugani dietro la sua espulsione? "Direttamente non penso", risponde Pizzarotti. Però...
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

pizzarotti_bolognaBOLOGNA – “Se c’è Massimo Bugani dietro la mia esclusione dal Movimento 5 stelle? Direttamente non penso. Ma gli anni di ‘lavoramento’ ai fianchi nel dare delle cattive informazioni sono sotto gli occhi di tutti”. Parola di Federico Pizzarotti, il sindaco di Parma appena uscito dal Movimento 5 stelle, oggi a Bologna per presentare il modello di rigenerazione urbana della città ducale al convegno organizzato da Urbanit. Pizzarotti è stato accolto in Sala Borsa dal collega bolognese del Pd Virginio Merola, che ha aperto i lavori. Parlando coi cronisti, Pizzarotti è tornato sulla ostilità del leader bolognese del Movimento, appunto Bugani. “Quando Renzi venne a Parma per l’alluvione anche da Bologna c’era tanta ironia su questa foto di accoglienza a palazzo municipale”, ricorda Pizzarotti. “Ieri ho visto l’accoglienza di Appendino a Torino, sia con pranzo che con discorso. Nessuno lì ha fatto ironia. Anche qui: non è colpa di Appendino, è colpa di quelli che non arrivano a capire la differenza tra confronto istituzionale e confronto politico”.

Pizzarotti chiarisce anche la natura del legame con diversi ex del Movimento emiliano-romagnolo. “Con quelli con cui sono amico, l’amicizia va al di là di qualsiasi cosa, una cosa che voi giornalisti, ma anche il Movimento in sè, non ha mai capito. Per me Defranceschi e Mussini sono amici insieme a tanti altri dell’Emilia-Romagna”. Infine, una nuova stoccata alla ‘riforma’ del suo ex movimento: “Ho visto che si parla tanto dei probiviri, vediamo chi saranno. Se sono sempre fedelissimi o se magari faranno un processo per cui ci si può candidare e venire eletti. Al momento se guardiamo le persone al comitato di garanzia non è esattamente così”, osserva l’ex M5s. Sul non statuto, poi, “ho letto che ci sono gruppi di Roma e Napoli che vorrebbero fare causa. Lo faranno loro, sicuramente non io”.

di Mirko Billi, giornalista professionista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»