hamburger menu

Da Ambra a Sting: Tiziano Ferro svela i duetti del suo nuovo album

Manca sempre meno a "Il mondo è nostro", in uscita l'11 novembre

Pubblicato:05-10-2022 11:10
Ultimo aggiornamento:05-10-2022 11:10
Canale: Spettacolo
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – Manca sempre meno all’uscita del nuovo album di Tiziano Ferro, “Il mondo è nostro”, in arrivo l’11 novembre su etichetta Virgin Records/Universal Music Italia. A poco più di un mese dalla pubblicazione, il cantautore rilascia nuovi dettagli su quello che ascolteremo e annuncia tracklist e duetti del progetto. Si tratta dell’ottavo della carriera dell’artista di Latina, hitmaker dal 2001.

I DUETTI DEL NUOVO ALBUM DI TIZIANO FERRO

Destano curiosità i nomi che Ferro ha scelto per questa sua nuova avventura. Si parte con la star internazionale Sting, che partecipa in “For her love”. Un duetto che l’ex Police ha subito accettato, definendo la voce di Tiziano “unica”.

Apprezzato da più generazioni, Tiziano, poi, intreccia il suo talento con un cantautore che ha fatto cantare un po’ tutti: c’è Roberto Vecchioni in “I miti”. Ed è lui stesso a raccontare il primo approccio per questa canzone. “Di tutto mi potevo aspettare tranne che mi chiamasse Tiziano Ferro, gasato e convinto perché io cantassi in una sua canzone. Per uno di quegli strani casi della vita non ci eravamo mai incontrati. Io gli rispondo di si e con un certo entusiasmo, aspettandomi uno dei suoi feuilleton sentimentali che non sai dove iniziano e dove finiscono, ma sapendomela cavare con il sanscrito, spero di farcela anche con lui”, ricorda Vecchioni.

LA CANZONE CON ROBERTO VECCHIONI

Non aspettatevi una ballad strappalacrime, come anticipa il cantautore: “E invece ecco, stupore, stupore, niente idilli, incontri con addio, lacrime ‘ridenti e fuggitive’, Tiziano mette l’amore in castigo nell’angolo e mi presenta una filastrocca satirico – umorale, saltellante, guizzante, centrata e di un’originalità pazzesca in cui mortifica, svilisce ‘i miti d’oggi’, dicendogliene di tutti i colori. Devo dire che quando leggo il titolo mi pervade una vaga paura che voglia cimentarsi con Zeus e compagni. Niente di ciò. Tiziano sminuisce, sbeffeggia, fa a pezzi i personaggi ‘cult’, denigrando questa smania di imitare e di essere come loro”.

Poi l’incontro a distanza: “Quando abbiamo incrociato gli sguardi in videochiamata- spiega Vecchioni- ho capito l’uomo. Ha esordito come se ci conoscessimo da 30 anni e a ruota libera tra sorrisi e malinconie mi ha raccontato la sua vita, tanto che ora conosco più lui di me. Meraviglioso. Tiziano non è un mito, non è un Dio, non vuole essere imitato. Tiziano è un uomo che dissemina amore ed empatia e solo questo vuole in cambio, e da me ce l’ha. Spero solo che non sia lui a considerarmi un mito, visto come la pensa”.

GLI ALTRI DUETTI

In “Il mondo è nostro”, Tiziano torna a far cantare Ambra Angiolini. La giudice di X Factor partecipa in “Ambra/Tiziano”, brano che – come racconta lei stessa- l’ha salvata dal suo disastroso 2021. Il progetto è anche condivisione: tra i pezzi “r()t()nda”, singolo di thasup (“[email protected]++ere [email protected]”) contenuto nel suo secondo disco e già al secondo posto nella classifica Spotify.

Chiude la lista degli ospiti Caparezza, che presta la sua voce/coscienza in “L’angelo degli altri e di se stesso”.

LA CANZONE CON CAPAREZZA

Anche il rapper ha risposto con grande entusiasmo alla chiamata: “Quando Tiziano mi ha contattato ero alle prese con la stesura del mio album- racconta- immerso in un mood tutt’altro che positivo, impantanato nello sconforto di una delle mie solite crisi creative. Dopo uno scambio di messaggi sempre cortesi e mai pressanti, mi ha inviato una canzone dal sapore ‘boom bap’ a cui non ho potuto resistere. Non solo. L’argomento di questo pezzo rifletteva in parte la mia condizione, nello specifico esortava a sfilarsi dal cono d’ombra del vittimismo per affrontare la vita di petto, senza pretendere la continua attenzione e l’aiuto degli altri. Insomma, un invito a diventare angeli di sé stessi, come titolo comanda. Una coincidenza che mi ha francamente colpito, così come mi ha colpito la gentilezza di Tiziano, la sua pazienza rispetto ai miei tempi biblici e il suo sincero desiderio di una collaborazione dettata unicamente dalla stima (ovviamente reciproca)“.

LA TRACKLIST

Ecco la tracklist completa che è stata anticipata da “La vita splendida”, scritta da Brunori Sas e DiMartino e già il singolo più suonato dalle radio.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-10-05T11:10:45+01:00