NEWS:

Renato Zero annuncia un nuovo album: il suo “Autoritratto”

Il progetto è in arrivo l'8 dicembre

Pubblicato:01-12-2023 16:03
Ultimo aggiornamento:01-12-2023 16:03
Autore:

FacebookLinkedIn

Ph. Roberto Rocco

ROMA – Il rituale conto alla rovescia zeriano è già partito. È stata svelata oggi l’imminente uscita del nuovo album di inediti di Renato Zero, dal titolo “Autoritratto“, fuori ovunque venerdì 8 dicembre per Tattica e disponibile da ora in pre-order.

Zero torna per stupire una volta in più il suo pubblico, annunciando un’opera destinata a tracciare, con la più bella calligrafia zeriana, una pagina inedita della sua ricchissima produzione artistica e della ultracinquantennale carriera musicale.

I CONCERTI DI RENATO ZERO

Renato Zero non riesce a stare lontano dal suo affezionato pubblico e ristabilisce l’abbraccio con i fan annunciando oggi una serie di live prodotti da Tattica che, a partire dal prossimo marzo, lo vedranno protagonista di imperdibili concerti evento, l’occasione perfetta per ascoltare dal vivo i brani contenuti in “Autoritratto” e il meglio del suo intero repertorio. I biglietti per le nuove date saranno disponibili dalle ore 11 del 7 dicembre su renatozero.com, vivaticket.com e in tutti i punti vendita Vivaticket.

UNA COLLEZIONE INEDITA NEI NEGOZI E IN EDICOLA

Le sorprese non sono finite: per ripercorrere i momenti più iconici della storia musicale di Zero, arriva nei negozi e in edicola, in 15 uscite a partire dal 22 dicembre, la collana “Mille e uno Zero” (edizioni Tattica, distribuita da Indipendente Mente).

Quindici titoli senza precedenti, con autentiche rarità̀, live e album studio mai pubblicati in vinile, per un viaggio emozionale e poetico nelle canzoni, nelle storiche interpretazioni e nelle trasformazioni dell’artista più̀ rivoluzionario della musica italiana. Tutte le uscite saranno arricchite da un inedito e prezioso fascicolo con all’interno foto di repertorio e immagini iconiche.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


FacebookLinkedIn