Lazio

A Roma il M5s è il primo partito Raggi al 35,2%, Giachetti al 24,8%

m5s

ROMA – Adesso è ufficiale: il prossimo 19 giugno il sindaco di Roma sarà deciso da un ballottaggio tra Virginia Raggi, candidata del M5s, e Roberto Giachetti, sostenuto in primis dal Pd. I dati definitivi (scrutinate tutte le 2.600 sezioni), danno la Raggi al 35.25% (453.806 voti) e Giachetti al 24,87% (320.170 voti). Tra i due quindi ci sono 133.636 voti di scarto. Dietro di loro Giorgia Meloni che, sostenuta da Fdi e Lega-Noi con Salvini, si è fermata al 20.64% (265.736 preferenze). Più staccato Alfio Marchini (appoggiato tra gli altri da Forza Italia, Roma popolare e Lista Storace, con il 10.97 (141.250 voti). Stefano Fassina (Si-Sel) chiude al 4.48% (57.667 preferenze).

I DATI PRECEDENTI ALL’86% DELLO SPOGLIO – Il M5s è il primo partito a Roma con il 35,51% dei voti. Questo il dato quando sono state scrutinate 2.250 sezioni su 2.600. Più del doppio delle preferenze del Pd, che è al 17,18%. Dietro c’è Fratelli d’Italia, con il 12,28%. La lista civica per Marchini e Forza Italia si attestano rispettivamente al 4,65% e al 4,22%. La Lega-Noi con Salvini raccoglie il 2,72%, mentre Sinistra per Roma e’ al 3,94%.

raggi

A Roma, quando sono state scrutinate il 20% delle 2.600 sezioni, Virginia Raggi e’ avanti con il 35,55%, seguita da Roberto Giachetti con il 24,72, Giorgia Meloni con il 20,72, Alfio Marchini con il 10,63% e Stefano Fassina con il 4,49%. “Il secondo turno e” tutta un”altra partita, ce la dovremo sudare. Non era scontato fare questo risultato, ora ce la dobbiamo giocare”. Lo ha detto il deputato del M5S, Alessandro Di Battista, dal comitato elettorale di Virginia Raggi. E ha poi scherzato: “Grazie a dio Beppe non si dara” fuoco…” (Beppe Grillo aveva dichiarato che si sarebbe dato fuoco se il M5s non avesse vinto a Roma).

6 giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»