Lazio, oggi la prima riunione del consiglio: ecco chi sono i 50 eletti

Ecco la composizione del Consiglio regionale del Lazio che da oggi si riunirà nella sede di via della Pisana. Gli eletti sono in tutto 50, a cui si aggiunge il presidente della Regione Nicola Zingaretti. I voti riportati sono quelli calcolati dal portale del ministero dell’Interno ‘eligendo’.

MAGGIORANZA:

24 consiglieri più il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti (1.018.736 voti come candidato presidente)

PARTITO DEMOCRATICO

1) Daniele Leodori – 18.370 voti

E’ stato il presidente del Consiglio regionale negli ultimi 5 anni. Ma Daniele Leodori, nato a Roma nel 1969, ha costruito la sua parabola politica ben prima di approdare alla Pisana, partendo da Zagarolo, cittadina dell’area meridionale della provincia di Roma della quale è stato il sindaco per due mandati oltre che assessore al Bilancio. Dalla provincia alla Pisana il salto è stato breve, nel 2013, con ben 22.748 preferenze. Leodori dal 2005 è sposato con Zaira ed ha due figli, Tommaso e Jacopo. E’ stato poi segretario provinciale del Pd dal 2010 al 2013 e capogruppo in Consiglio provinciale di Roma dal 2008 al 2011. Nel marzo del 2018, un mese fa, il bis alla Pisana.

2) Michela Di Biase – 14.039 voti

Romana, classe 1980, Michela Di Biase farà il suo esordio nell’aula del Consiglio regionale del Lazio dopo essere stata per circa due anni la capogruppo del Pd in Assemblea Capitolina, proprio durante l’attuale amministrazione Raggi. Cresciuta nel quartiere Alessandrino, ricopre il suo primo incarico istituzionale nel 2006 come consigliera in Municipio VII con i Ds, quindi nel 2013, durante l’amministrazione Marino, viene eletta consigliera comunale con il Pd. Di Biase è laureata in Storia e conservazione del patrimonio artistico e dal 2013 è membro del consiglio direttivo dell’Eurispes. E’ sposata dal 2014 con il ministro uscente dei Beni Culturali, Dario Franceschini.

3) Michela Califano – 12.191 voti

Classe 1969, romana, sposata e madre di due figli. Ex Margherita, nel 2007 confluisce nel Partito democratico, tra le cui fila l’anno successivo viene eletta consigliere comunale a Fiumicino. Nel 2013, sempre a Fiumicino, con 816 preferenze è la prima degli eletti del centrosinistra alle amministrative e diventa presidente del Consiglio comunale. A ottobre 2014 viene eletta consigliera della Città metropolitana di Roma.

4) Marietta Tidei – 11.517 voti

Nasce a Civitavecchia nel 1975. Figlia di Pietro Tidei, ex deputato ed ex sindaco di Civitavecchia, è laureata in scienze dell’amministrazione e di professione è impiegata. Alle elezioni politiche del 2013 viene eletta alla Camera dei deputati, nella circoscrizione Lazio 1, tra le fila del Partito democratico.

5) Marco Vincenzi – 11.138 voti

Marco Vincenzi, medico specializzato in dermatologia e medicina termale, classe 1958, è alla sua seconda esperienza come consigliere regionale dopo la sua prima elezione nel 2013. Prima di arrivare alla politica, Vincenzi cresce professionalmente a Tivoli, cittadina di cui diventerà anche sindaco dal 1999 al 2008. Nel 1991, infatti, diventa direttore sanitario delle Terme Acque Albule di Tivoli per poi diventarne amministratore unico dal 1994 al 1998. In quell’anno diventa infine assessore ai Lavori pubblici della Provincia di Roma. E’ stato indagato per Mafia Capitale ma la sua posizione è stata poi archiviata su richiesta dei pm.

6) Marta Leonori – 10.873 voti

Cresciuta politicamente nella Fondazione Italianieuropei di Massimo D’Alema, Marta Leonori è alle sua prima esperienza come consigliera regionale. Ma prima della Pisana sono stati diversi gli incarichi politici di alto livello che ha ricoperto. Nel 2013, infatti, Leonori viene eletta in Parlamento, che decide però di lasciare per amore della sua città, Roma. Diventa così assessore al Commercio durante l’amministrazione di Ignazio Marino. Poi, fino all’elezione di pochi giorni fa, si occupa di semplificazione come consigliera al Ministero della Funzione pubblica. Leonori è nata a Roma nel 1977 ed è laureata in Economia aziendale all’università di Roma Tre.

7) Rodolfo Lena – 9.860 voti

Nato nel 1965 a Palestrina, dove vive con la moglie Silvia e i due figli Giovanni e Francesco. Nel 1999 viene eletto consigliere comunale a Palestrina, città di cui nel 2004 diventa sindaco, carica che ricoprirà per 9 anni. Tra le altre esperienze, quella nel Consiglio Federale di Legautonomie Lazio e nell’ufficio di presidenza dell’Anci Nazionale. Alle elezioni regionali del 2013, con oltre tredicimila preferenze, viene eletto eletto consigliere regionale del Lazio nella lista del Partito democratico. Alla Pisana ricopre il ruolo di presidente della VII Commissione consiliare permanente Politiche sociali e Salute.

8) Eleonora Mattia – 9.565 voti

Classe 1976, è avvocato e giornalista pubblicista. Nel 2013 entra come ‘miss preferenze’, quasi 900, nel Consiglio comunale di Valmontone, diventando vicesindaco con deleghe alle Politiche Sociali e Culturali. Nel 2015 è rieletta consigliere comunale con Libera Valmontone ed entra a far parte come vicepresidente della Consulta delle Donne Amministratrici dell’Anci Lazio. E’ stata animatrice della lista ‘Eccoci’ all’ultimo congresso del Partito democratico.

9) Eugenio Patanè – 9.508 voti

Patanè è nato nel 1972 a Roma, dove vive con Loredana e le sue due figlie. E’ avvocato ed è stato assistente presso la cattedra di Diritto Civile della Luiss.
La sua esperienza politica inizia nell’associazionismo ambientalista a difesa del parco del Pineto e con le campagne di Legambiente. Da lì è seguita l’esperienza politica fino alla fondazione del Partito Democratico. Dal 2005 al 2010 è stato capo segreteria del gruppo consiliare Uniti nell’Ulivo e dell’assessorato alle Politiche della Casa della Regione Lazio. Nel giugno 2006 viene eletto consigliere comunale di Roma e nel 2010 presidente del Pd di Roma. Dal Febbraio del 2013 è consigliere regionale del Lazio per il Pd.

10) Emiliano Minnucci – 8.892 voti

Nato a Roma nel 1974, diplomato al liceo classico ‘Mamiani’, e laureato in Giurisprudenza all’Università ‘La Sapienza’. E’ sposato con Olga e padre di Tommaso e Chiara. Dal 1999 è consigliere comunale di Anguillara Sabazia, per poi diventarne sindaco nel 2004. Nel 2008 viene eletto nel Consiglio provinciale di Roma dove, dal 2011, ricopre la carica di capogruppo del Partito democratico. Nel giugno del 2014 diventa deputato della Repubblica Italiana e membro della commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni e della commissione d’inchiesta su Aldo Moro.

11) Valentina Grippo – 7.622 voti

Valentina Grippo è nata a Roma nel 1971, città dove vive con il marito e i suoi tre figli. Dopo essersi laureata in legge alla Sapienza e perfezionata alla School of Journalism della Columbia University di New York, diventa giornalista occupandosi principalmente di turismo, cultura ed innovazione.

La politica arriva nel 2006, quando viene eletta al Consiglio del Municipio Roma III (attuale II) dove diventa anche, dal 2008 al 2013, assessore alle Politiche culturali, alla Scuola e all’Innovazione. Nel 2013 viene infine eletta in Consiglio Comunale di Roma Capitale, dove ricopre l’incarico di presidente della Commissione Turismo e Relazioni Internazionali.

12) Michele Civita – 7.178 voti

Nato nel 1960, dal 1993 al 1996 è stato il coordinatore dello staff del sindaco di Roma, Francesco Rutelli, lavorando anche alla organizzazione del Grande Giubileo del 2000. E’ stato assessore alla Mobilità e ai Trasporti nella Giunta provinciale di Roma guidata da Enrico Gasbarra e poi assessore alle Politiche del territorio e Ambiente con la presidenza alla Provincia di Nicola Zingaretti. Dal 2013 al 2018, sempre con Zingaretti, ha ricoperto il ruolo di assessore alle Politiche del territorio e alla Mobilità. Entra in Consiglio regionale, come primo dei non eletti, successivamente alle dimissioni rassegnate da Massimiliano Valeriani.

13) Enrico Panunzi (Viterbo) – 11.868 voti

Nato a Viterbo nel 1960, si diploma al liceo scientifico ‘Paolo Ruffini’ di Viterbo per poi laurearsi in Scienze economiche e bancarie all’Università degli studi di Siena. Professore nelle scuole superiori, è attualmente dirigente scolastico. E’ stato sindaco di Canepina per 12 anni, presidente dell’Ater di Viterbo, consigliere provinciale, presidente del Comitato ristretto dei sindaci per la sanità e consigliere della Comunità montana dei Cimini. Nel 2013 viene eletto consigliere regionale del Lazio con 14.498 voti e diventa presidente della VI Commissione Ambiente, Lavori pubblici, Mobilità, Politiche della casa e Urbanistica.

14) Fabio Refrigeri (Rieti) – 4.517 voti

Classe ’67, inizia la sua esperienza politica da consigliere comunale nel 1995 a Poggio Mirteto (Rieti). Dopo essere stato assessore alle Attività produttive, Urbanistica e Lavori Pubblici, nel 2004 viene eletto sindaco, per poi essere riconfermato nel 2009 e rimanere in carica fino al 2013. Nello stesso periodo è presidente della Strada dell’olio e dei prodotti tipici della Sabina e ricopre diversi ruoli all’interno dell’Anci, da responsabile per le Unioni di Comuni a vicepresidente vicario di Ancilazio. Dal 2008 al 2013 è presidente dell’Unione di Comuni della Bassa Sabina, poi nel 2013, nonostante le 9.823 preferenze conseguite, non viene eletto consigliere regionale ma entra a far parte della Giunta di Nicola Zingaretti come assessore alle Infrastrutture, Lavori Pubblici e Politiche abitative.

15) Salvatore La Penna (Latina) – 7.333 voti

Classe 1980, nato e cresciuto a Sezze, è docente di Lettere. Dal 2013 è segretario provinciale del Partito democratico di Latina, dopo avere ricoperto il ruolo di vicesegretario quando alla guida del partito pontino c’era Enrico Forte. La riconferma nel 2017, quando ottiene quasi il 70% dei voti.

16) Enrico Maria Forte (Latina) – 6.712 voti

Nato nel 1960 a Priverno, inizia a partecipare attivamente ai gruppi politici studenteschi quando si trasferisce a Latina. Proprio nel capoluogo pontino ricopre l’incarico di consigliere comunale e di assessore alla Cultura e ai Servizi sociali. Diventa segretario provinciale del Partito democratico fino al 2013, quando viene eletto consigliere regionale.

17) Mauro Buschini (Frosinone) – 16.445 voti

Nasce nel 1978 a Tecchiena di Alatri, dove vive tuttora. E’ stato consigliere comunale e assessore al Commercio del Comune di Alatri. Giovanissimo diventa segretario provinciale prima dei Democratici di Sinistra e poi del Partito democratico. E’ stato consigliere di amministrazione presso l’Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’agricoltura del Lazio, ruolo dal quale si è dimesso nel 2013, quando viene eletto in Consiglio regionale con 15.674 preferenze. Nel 2016, poi, viene nominato assessore ai Rapporti con il Consiglio, Ambiente e Rifiuti della Regione Lazio.

18) Sara Battisti (Frosinone) – 11.909 voti

Nata nel 1981 ad Alatri, seconda di tre fratelli e originaria di Fiuggi, dove vive attualmente. Ha svolto compiti politici nella segreteria provinciale della Sinistra Giovanile e della Federazione Ds di Frosinone, in quella regionale e in quella nazionale. Nel 2007, da coordinatrice nazionale della Sinistra Giovanile, è stata tra le promotrici della nascita dei Giovani Democratici a seguito della costituzione del Partito democratico. Eletta segretario regionale dell’organizzazione giovanile del Lazio nel 2009, nel 2012 la direzione regionale del Pd le affida l’incarico di coordinatrice dei circoli del Pd del Lazio, poi viene designata alla guida del Partito democratico della Federazione di Frosinone.

LISTA CIVICA ZINGARETTI

19) Marta Bonafoni – 7.443 voti

Nata a Roma nel 1976, si diploma al liceo classico e poi si laurea in Scienze della Comunicazione all’Università ‘La Sapienza’. A 18 anni inizia a lavorare a Radio Città Futura come cronista locale nella Capitale, quindi con Radio Popolare a Milano. Giornalista professionista dal 2003, lo stesso anno in cui nasce il figlio Rocco. Dal 2007 al 2012 è direttrice di Radio Popolare Roma, emittente che ha contribuito a fondare: negli anni colleziona diverse collaborazioni giornalistiche come quella col Diario o con il mensile Paese Sera e partecipa come docente a diversi progetti di formazione per aspiranti radiofonici. Nel 2013 entra nel Consiglio regionale del Lazio nel listino di Nicola Zingaretti.

20) Gino De Paolis – 5.887 voti

Nato a Civitavecchia (Roma) nel 1958, nel 1976 si diploma al liceo scientifico e nel 1980 viene assunto presso il Ce.T.L.I. – N.B.C. del Ministero della Difesa di Civitavecchia. Nel 2006 viene eletto nel Consiglio comunale di Civitavecchia nelle liste di Rifondazione Comunista, per poi essere rieletto nel 2007. Nel 2008 viene eletto nel Consiglio provinciale di Roma nella lista La Sinistra l’Arcobaleno, ricoprendo il ruolo di capogruppo. Nel 2013 è il primo degli eletti nella lista di Sinistra, ecologia e libertà al Consiglio regionale del Lazio.

21) Gianluca Quadrana – 5.391 voti

Nato a Roma nel 1973, è laureato in Scienze politiche all’Università ‘La Sapienza’ di Roma e lavora nell’azienda di trasporto regionale Cotral Patrimonio. Inizia a fare politica all’università nel sindacato studentesco della Cgil, Unione degli universitari, e al contempo ricopre il ruolo di dirigente nazionale della Federazione dei giovani socialisti, di cui nel 2013 diventa segretario nazionale. Dal 2006 al 2013 è consigliere di Roma Capitale, prima con la Rosa nel pugno e poi con la lista civica di Rutelli. Nel 2013 viene eletto consigliere regionale del Lazio con la lista civica Zingaretti.

LIBERI E UGUALI

22) Daniele Ognibene – 2.672 voti

Nato a Velletri 37 anni fa, Ognibene inizia a 16 anni la sua esperienza politica militando nella sinistra giovanile. A 23 anni il grande passo con l’elezione a Velletri come consigliere comunale per i Ds.

Nella tornata elettorale del 2008 si candida con il Pd sempre a Velletri, risultando il primo degli eletti di tutte le liste e diventa poi assessore con le deleghe alla Cultura, Ambiente, Gestione rifiuti e Politiche giovanili. Nel 2013 prova il grande salto in Consiglio regionale ma non viene eletto, tuttavia diventa presidente del Consiglio comunale di Velletri. Nel 2018 però c’entra l’obiettivo. E nei prossimi cinque anni sarà consigliere di Leu alla Pisana.

CENTRO SOLIDALE

23) Paolo Ciani – 5.735 voti

Nato a Roma nel 1970, laureato in Storia dell’Arte alla Sapienza, Ciani è storico membro della Comunità di Sant’Egidio, dove entra nel 1984 diventando uno dei responsabili romani della Comunità.
Tra gli altri incarichi, c’è anche quello di segretario della Consulta diocesana delle aggregazioni laicali e le confraternite per la Diocesi di Roma. Esperto di politiche sociali, dialogo interculturale, minoranze, immigrazione, integrazione, educazione alla pace, discriminazione e dialogo interreligioso, è sposato e padre di due bambine.

+EUROPA

24) Alessandro Capriccioli – 1.421 voti

Alessandro Capriccioli, nato a Roma il 22 agosto 1968, è attualmente segretario di Radicali Roma. Dopo aver conseguito la maturità scientifica si laurea in Economia e Commercio. Dal 1992 è iscritto all’Albo dei Dottori Commercialisti di Roma ed esercita la professione.

E’ attivo nel mondo del non profit dal 1996, ricoprendo, tra l’altro, la carica di tesoriere di alcune associazioni senza scopo di lucro di importanza nazionale, tra cui il Comitato Sibling. Poi nel 2006 inizia a collaborare con l’associazione Luca Coscioni. Alessandro Capriccioli

L’opposizione è composta da 26 consiglieri

LAZIO 2018

1) Stefano Parisi – 964.418 voti come candidato presidente

Nato a Roma il 12 novembre del 1956 a Roma, sempre a metà tra la Capitale e Milano, per gli incarichi svolti nelle due città, Stefano Parisi è stato tra i principali sfidanti di Nicola Zingaretti alle scorse elezioni del 4 marzo.

Prima di accettare la carica di candidato del centrodestra alla presidenza del Lazio, Parisi aveva svolto diversi ruoli a Milano. Nel 2016 è stato il candidato sindaco del capoluogo lombardo, sempre per il centrodestra, mentre dal 1997 in poi, era stato il potente City manager dell’amministrazione guidata da Gabriele Albertini.

Ancora prima era stato capo della Segreteria tecnica del ministero del Lavoro, nel 1984, per passare nel 1988 alla vicepresidenza del Consiglio dei Ministri durante il Governo De Mita. E, ancora, nel 1992, era stato capo del dipartimento per gli Affari Economici della Presidenza del Consiglio dei Ministri, mentre due anni più tardi veniva scelto come segretario generale del ministero delle Poste. Ha lavorato in Rai, è stato dg di Confindustria e ad di Fastweb. Ha collaborato con la Royal Bank of Scotland.

FORZA ITALIA

2) Adriano Palozzi – 14.075 voti

Palozzi nasce a Marino il 17 luglio 1975. E’ sposato e ha due figlie. Di professione imprenditore, prima della costituzione del Pdl ha ricoperto l’incarico di vice presidente della Federazione provinciale e di membro dell’Assemblea nazionale di AN. Eletto consigliere comunale a Marino nel 1996, nel 2000 e nel 2003, è diventato sindaco del comune castellano nel 2006 ed è stato rieletto nel 2011.

Nel 2008 è stato eletto nel consiglio provinciale di Roma e nel 2011 è stato nominato presidente della Cotral Spa. Nel 2013 viene eletto Consigliere regionale del Lazio con il Pdl, quindi nel 2014 diventa coordinatore di Fi della Provincia di Roma

3) Antonello Aurigemma – 10.444 voti

Antonello Aurigemma, classe 1968, inizia a fare politica nel 2001, con l’elezione a consigliere del Municipio IV (ora III). Nel 2006 viene eletto consigliere comunale a Roma e nel 2008 arriva il bis con la ‘consiliatura Alemanno’ durante la quale, nel 2011, diventa anche assessore alla Mobilità e Trasporti. Nel 2013 arriva la sua prima elezione in Consiglio Regionale del Lazio e nel 2014 diventa presidente del gruppo consiliare di Forza Italia.

Diplomato al liceo scientifico Aurigemma, ha lavorato per Ina Assitalia ed è anche giornalista pubblicista.

4) Giuseppe Cangemi – 10.051 voti

Giuseppe Cangemi, più noto come Pino, nasce a Roma nel 1970. Ufficiale della Brigata Paracadutisti “Folgore” (1991-1994), ha partecipato a diverse missioni estere, tra cui la Somalia. Poi arriva la politica. Dopo alcune esperienze nell’associazionismo cattolico, nel 2001 viene eletto al Consiglio del Municipio XX e poi nominato assessore (2001-2006) alla Scuola, Servizi Sociali e Trasporto Scolastico.

Nel 2003 è eletto al Consiglio della Provincia di Roma, mentre il 25 Aprile 2010 è nominato assessore della Regione Lazio, durante l’amministrazione Polverini, con deleghe agli Enti Locali e Politiche per la Sicurezza. Nel 2013 torna alla Regione come consigliere, eletto nella lista del Pdl.

5) Laura Cartaginese – 9.271 voti

Nata a Vibo Valentia, Laura Cartaginese vive a Tivoli da quando aveva sei mesi. Di professione consulente del lavoro, ha aperto tre centri di assistenza fiscale (CAF) ed è imprenditrice che spazia dal settore medico a quello alberghiero. La sua carriera politica inizia nel 1994 quando si iscrive a Forza Italia, partito che non ha più lasciato e nel quale ha ricoperto diversi incarichi, coordinando le campagne elettorali per le elezioni Europee, Politiche e Regionali nel 2004, 2008 (anno in cui è stata anche candidata alla Camera dei Deputati), 2009, 2010 e 2013. Da dieci anni è consigliera comunale a Tivoli, dove si è candidata a sindaco nel 2014, e dal 2016 è coordinatrice cittadina di FI.

6) Giuseppe Simeone (Latina) – 12.241 voti

Simeone nasce a Sperlonga nel 1957 e vive a Formia, con la moglie Giacinta e i figli Carla e Gianluca. La sua formazione politica avviene nella Democrazia Cristiana ma nel 2002 aderisce a Forza Italia. E’ stato consigliere a Formia e poi nella Provincia di Latina. Nel 2013 diventa consigliere regionale per la prima volta con 14.695 voti, che fanno di lui il candidato con il maggior numero di preferenze nella provincia di Latina.

7) Pasquale Ciacciarelli (Frosinone) – 10.014 voti

Ciacciarelli nasce a Pontecorvo il 25 settembre 1978 e vive nel Comune di San Giorgio a Liri. E’ laureato in Economia e Commercio presso l’Università degli studi di Cassino.

Dopo avere intrapreso la sua carriera professionale presso la banca Unicredit, nel 2009 si candida per la prima volta come consigliere nel suo Comune, nella lista ‘Cambia San Giorgio’, dove poi, dal 2009 al 2017, diventerà consigliere e assessore al Bilancio, Commercio e Tributi e Servizi Sociali sempre presso San Giorgio.

Dopo una nuova esperienza, dal 2012 al 2016, come presidente del Consorzio di Bonifica Valle Del Liri, torna alla politica: entra nel Pdl e ne diventa coordinatore provinciale. Quest’anno il grande salto verso il Consiglio regionale.

FRATELLI D’ITALIA

8) Fabrizio Ghera – 12.289 voti

Fabrizio Ghera, romano, classe 1961, è un volto noto della politica romana, dopo avere ricoperto per cinque anni il ruolo di assessore ai Lavori Pubblici ai tempi dell’amministrazione Alemanno. Attualmente ricopre l’incarico di consigliere d’opposizione dell’Assemblea Capitolina.

Ghera è sposato ed inizia fin da giovane a fare politica nel Msi. Nel 1994 diventa dirigente e in seguito sono delegato al congresso di Fiuggi di An. Quattro i mandati tra gli scranni del Consiglio comunale nel 2001, nel 2006, nel 2013 e nel 2016 con in mezzo la sua esperienza da assessore. E’ appassionato lettore della storiografia italiana del Novecento e dell’antica Roma.

9) Giancarlo Righini – 11.017 voti

Classe 1968 e laureato in giurisprudenza. Sposato con Costanza, e padre di due figli, Lino e Viola. Giancarlo Righini è il capogruppo uscente di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale del Lazio.

Ex direttore di una filiale di banca, Righini è appasionato di sport e trekking ma la sua vera passione è la politica. Inizia la sua carriera politica da giovanissimo nelle file del Fronte della Gioventù. Dopo la trasformazione del Msi-Dn in Alleanza nazionale è stato più volte eletto consigliere comunale a Velletri. E’ stato inoltre vicepresidente del Cal (Consiglio delle Autonomie Locali del Lazio) dal 2010 al 2013.

10) Chiara Colosimo – 10.895

Colosimo nasce a Roma il 2 giugno 1986 e cresce nel quartiere della Balduina. Mentre frequenta il liceo classico e Scienze politiche alla Luiss, scoppia la sua passione per la politica: fin dalle superiori entra in contatto con Azione studentesca e poi, nel 2008, ne diventa segretario giovanile. Per le elezioni del 2010 viene inserita nel listino bloccato di Renata Polverini e, dopo la vittoria della candidata del centrodestra, diventa il consigliere più giovane della Regione Lazio.

LEGA

11) Daniele Giannini – 4.346 voti

Nato nel 1966, diplomato al liceo scientifico. Dipendente di Lazioservice, dal 1999 al 2001 è consigliere comunale di Roma. Dal 2002 al 2005 ricopre il ruolo di consigliere di amministrazione di Bic Lazio, poi nel 2006 viene eletto consigliere dell’ex XVIII Municipio, oggi XIII, di cui diventa presidente nel 2008. Dal 2013 ricopre il ruolo di consigliere municipale. Entra nella Lega di Matteo Salvini dopo un passato in Ncd.

12) Laura Corrotti – 3.093 voti

Nata a Formia (Latina) nel 1990, con i suoi 28 anni ancora da compiere (a giugno), è la più giovane consigliera regionale della XI legislatura.

13) Enrico Cavallari – 2.868 voti

Nato a Roma nel 1966. Consulente assicurativo, nel 1997 entra nel Consiglio del XIII Municipio (ex XVIII), per poi essere eletto consigliere comunale di Roma nel 2006. Nel 2008 viene nominato assessore al Personale nella Giunta di centrodestra in Campidoglio durante la sindacatura di Gianni Alemanno. Nel 2016 è candidato dalla Lega come presidente del XIII Municipio, nel cui Consiglio sarà capogruppo, per poi essere eletto da capolista in Regione Lazio.

14) Orlando Angelo Tripodi (Latina) – 3.238

Classe ’70, nasce a Latina e aderisce al Fronte della gioventù, del quale diviene coordinatore comunale nel 1994. Gli incarichi dirigenziali proseguono in Azione giovani, poi nel 1997 viene eletto nella III Circoscrizione e nel 2002 in Consiglio comunale per Alleanza nazionale, diventando presidente della commissione Turismo. Viene rieletto al Comune di Latina nel 2007 ancora con Alleanza nazionale e nel 2011 nel Popolo della libertà, quando entra in Giunta in qualità di assessore al Commercio. Nel 2016 è candidato sindaco del capoluogo pontino alla guida della coalizione civica di centrodestra ‘Noi siamo Latina’.

NOI CON L’ITALIA

15) Massimiliano Maselli – 3.727 voti

Maselli, nato a Roma il 2 maggio 1967, è uno dei volti storici del Consiglio regionale del Lazio, avendo ricoperto la carica di consigliere già dal 1995 al 2000 e poi dal 2005 al 2010.

Nato come imprenditore e consulente d’azienda, Maselli si è laureato in Scienze Politiche. In quegli anni è già attivo come militante della Democrazia Cristiana, la sua prima casa politica. Tra un mandato e l’altro alla Pisana si è occupato sempre di temi regionali. Tra il 2001 e il 2004 è stato membro del Cda di Cotral. Da febbraio 2011 fino a gennaio 2013 è stato presidente del Cda dell’agenzia regionale Sviluppo Lazio.

MOVIMENTO 5 STELLE

16) Roberta Lombardi – 834.995 voti come candidato presidente

Roberta Lombardi, nata ad Orbetello nel 1973 ma residente a Roma da anni, è uno dei volti più noti del M5S, essendone stata prima capogruppo alla Camera dei deputati dove è stata per cinque anni deputata. In questa tornata elettorale regionale è stata la candidata alla presidenza del Lazio per i pentastellati.

Laureata in Giurisprudenza con una tesi in Diritto Commerciale Internazionale, conseguita alla Sapienza di Roma, prima della politica ha fatto tanti lavori differenti, fino a ruoli di vario tipo nel settore del lusso e del Made in Italy. Nel 2008 la folgorazione per Beppe Grillo. In quella stessa data si candida al Comune di Roma con la Lista Civica Amici di Beppe Grillo Roma, ottenendo 191 preferenze e senza essere eletta.

17) Valentina Corrado – 3.877 voti

Nata a Crotone, città dove ha vissuto fino al 2005, Corrado è consigliera regionale uscente del M5s. La passione per i 5 Stelle nasce nel 2011 a Pomezia. In quegli anni svolge lavori come impiegata e operatrice di call center. Nel 2013 la sua candidatura vincente per un seggio alla Pisana.

18) Davide Barillari – 3.522 voti

Già candidato sconfitto alla presidenza della Regione Lazio nel 2013, quando Nicola Zingaretti venne eletto governatore per la prima volta, Davide Barillari è un attivista del M5s fin dalla nascita del movimento. Tante, però, anche le esperienze politiche fatte in precedenza: prima con Rifondazione comunista, poi con alcune associazioni di ispirazione No global. Nel suo passato c’è anche un tentativo di candidatura alle elezioni provinciali di Milano in una lista civica.

Nato proprio nel capoluogo lombardo il 26 febbraio 1974, Barillari è un impiegato alla Ibm come consulente informatico in aspettativa e si è occupato della gestione dei sistemi centrali della Banca d’Italia a Frascati. Ha 43 anni, da 10 anni è sposato ed ha due figli di 4 e 7 anni.

19) Marco Cacciatore – 2.185 voti

Nato a Marino (Roma) nel 1983. Viene eletto con il Movimento Cinque Stelle nel Consiglio comunale della sua città, ruolo che ricopre tra il 2014 e il 2015. Collabora con il M5S Europa ai lavori della Commissione Affari Esteri del Parlamento Europeo, quindi, dopo la vittoria del M5S alle elezioni comunali di Marino nel 2016, diventa capo di Gabinetto del sindaco Colizza.

20) Francesca De Vito – 1.845 voti

Nata a Roma 52 anni fa, sposata e con un figlio che vive a Londra. Laureata in Scienze dell’amministrazione, è stata artigiana per oltre 15 anni. Iscritta al M5S poiché ‘la sola scelta possibile per non sentirsi suddito ma cittadino, è la partecipazione’, è sorella dell’attuale presidente dell’Assemblea capitolina, Marcello De Vito.

21) Valerio Novelli – 1.665 voti

Già consigliere comunale e candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle a Fonte Nuova (Roma) nelle amministrative dello scorso anno, è fondatore del Meet Up del comune del nord est romano. A ottobre 2017 raccoglie 113 voti alle ‘regionarie’ del M5S, guadagnandosi la candidatura al Consiglio regionale del Lazio.

22) Devid Porrello – 1.556 voti

Nato nel 1980 a Civitavecchia (Roma), è laureato in Ingegneria civile. Ha lavorato presso una società italiana di scavo in sotterraneo sia in Italia che all’estero, per essere poi nominato responsabile dell’ufficio Trasporti, spedizione e dogane. Nel 2013 è eletto consigliere alla Regione Lazio per il Movimento 5 Stelle, dove viene riconfermato cinque anni dopo con 697 voti.

23) Silvia Blasi (Viterbo) – 1.575 voti

Nata a Tarquinia 44 anni fa, ha una figlia e un compagno. E’ laureata in Scienze biologiche e ha conseguito due dottorati di ricerca in Conservazione della natura e Monitoraggio biologico degli ecosistemi acquatici e terrestri. E’ insegnante e ha lavorato al ministero dell’Ambiente. Nel 2013 viene eletta consigliere con il M5S alla Regione Lazio ed è membro della commissione Ambiente e della commissione Agricoltura e Attività produttive.

24) Gaia Pernarella (Latina) – 2.035 voti

Nata a Sezze nel 1979, è laureata in Lingue e Letterature straniere. Di professione è traduttrice-adattatrice. Nel 2013 viene eletta al Consiglio regionale del Lazio con il Movimento 5 stelle nella provincia di Latina, per essere riconfermata nel 2018 con oltre 2mila preferenze.

25) Loreto Marcelli (Frosinone) – 2.714 voti

Classe 1961, nato a Sora. Libero professionista, è stato eletto al Consiglio regionale del Lazio, risultando il più votato della lista del Movimento Cinque Stelle per la provincia di Frosinone.

LISTA SERGIO PIROZZI PRESIDENTE

26) Sergio Pirozzi – 151.476 voti come candidato presidente

Noto alle cronache di tutta Italia dopo il drammatico terremoto del 24 agosto 2016 di Amatrice, borgo laziale di cui è ancora sindaco, Sergio Pirozzi ha un passato segnato essenzialmente dalle esperienze nel mondo del calcio.

Già capitano del Rieti, da allenatore Pirozzi ha allenato la sua Amatrice, l’Ostia Mare, la Sorianese, il Rieti, che riesce a riportare nei professionisti dopo 62 anni, la Viterbese, l’Aprilia, il Civitavecchia e il Trastevere. Nato a San Benedetto del Tronto il 26 gennaio del 1965, è sposato ed ha due figli. Nel 2004 viene eletto consigliere provinciale di Rieti tra le fila di Alleanza Nazionale. Dal 2009 è il primo cittadino di Amatrice.

3 Aprile 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»