Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

È caccia alla pantera nel foggiano, il sindaco: “No ad allarmismi”

I primi avvistamenti risalgono a due giorni fa, nelle campagne del foggiano. Il sindaco di San Severo invita alla calma: "Dite una preghiera a Sant'Antonio che ce la faccia trovare"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print









Precedente
Successivo

BARI – È caccia ad una pantera in provincia di Foggia. Glui avvistamenti sono cominciati due giorni fa, nelle campagne del foggiano. E ora non si parla d’altro. Un uomo ha detto che gli è saltata sul cofano dell’auto. Sono state identificate anche le impronte. Stamattina il sindaco di San Severo ha lanciato un appello affinchè si evitino panico e allarmismi: “State calmi, dite una preghiera a a sant’Antonio Abate che è il patrono degli animali affinché ci aiuti a trovare la pantera”.

“PENSAVO FOSSE UN CANE POI HO VISTO I DENTI AFFILATI”

“Pensavo fosse un cane e mi sono avvicinato per dargli da mangiare ma quando ho lanciato il sacchetto con dentro il cibo dal finestrino dall’auto, l’animale si è girato e ho capito che non era un cane: aveva i denti affilati. Era una pantera. È saltata sul cofano della mia macchina ed è scappata verso le campagne. È stata una cosa rapidissima”. Nicola Chiarappa lavora nella fabbrica pirotecnica di famiglia a San Severo, in provincia di Foggia. È stato lui alle tre del pomeriggio di due giorni fa, ad avvistare per primo la pantera che si aggira per le campagne foggiane. Sulla terra ci sono le impronte lasciate dal grosso felino durante la fuga.

IL SINDACO: “SIATE PRUDENTI MA EVITARE ALLARMISMI”

“A tutti dico, specie chi lavora in campagna, di essere prudente”, consiglia il sindaco di San Severo, Franco Miglio, che chiede di evitare “allarmismi, di non diramare in rete foto e video non veritieri e di stare calmi. Perché, tutto quello c’è da fare in queste ore si sta facendo”.

“Nelle prossime ore si farà un controllo dall’alto del nostro territorio”, annuncia il primo cittadino dopo aver contattato la base militare di Amendola e chiede a tutti di rivolgere una preghiera “a sant’Antonio Abate che è il patrono degli animali affinché ci aiuti a trovare la pantera”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»