Fonarcom lancia un concorso per neoregisti under 35

Il fondo considera di grande interesse la crescita progressiva del video in formato verticale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il mondo della formazione continua sposa quello dei cortometraggi verticali. Si muove in questa direzione il fondo interprofessionale Fonarcom presente in questi giorni al Vertical Movie Festival 2019, il festival internazionale del cortometraggio verticale che si apre oggi a Roma.

Attento a cogliere le tendenze del mercato e a supportare, attraverso la formazione, nuove opportunità occupazionali, il fondo considera di grande interesse la crescita progressiva del video in formato verticale (lo sono il 70% degli audiovisivi postati in rete e in percentuale ancora maggiore quelli diffusi attraverso i social network). Testimonianza di questo interesse è il lancio, nel corso del Festival, del nuovo Concorso under 25. Una sezione viene dedicata al tema della formazione continua. Ideato per offrire nuove opportunità ai giovani talenti dell’audiovisivo, il Concorso consente, fino al 31 dicembre, di proporre cortometraggi realizzati in verticale, una tendenza che si sta affermando nel mondo del lavoro, dal campo della moda a quello dello sport, e non solo. “Un’esigenza che Fonarcom- dichiara il suo presidente Andrea Cafà- si impegna a soddisfare attraverso la pianificazione e l’organizzazione di piani formativi su misura”. Il concorso è riservato agli under 25. L’iscrizione è gratuita. Il premio per il vincitore sarà uno stage presso la società cinematografica e televisiva Umc Production di Milano. L’autore per il miglior corto verticale della sezione “Formazione continua” potrà realizzare un cortometraggio con una società di produzione cinematografica e audiovisiva. Il bando è stato presentato anche sui palchi del Marettimo Italian Film Festival, del Festival del cinema italo-spagnolo di Palma di Maiorca e del Festival del cinema italo-serbo di Belgrado, che vedono coinvolta artisticamente Gabriella Carlucci.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»