NEWS:

“Disastro ambientale” ArcelorMittal, a Taranto tubatura rotta provoca sversamento di catrame

Definisce così l'accaduto il sindacato Usb di Taranto. A sversarsi diverse migliaia di litri di catrame che hanno raggiunto le fogne dello stabilimento

Pubblicato:31-10-2019 11:05
Ultimo aggiornamento:17-12-2020 15:54
Autore:

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

BARI – “Disastro ambientale”, così il sindacato Usb di Taranto definisce quanto accaduto questa mattina nell’area cokeria del siderurgico gestito da ArcelorMittal.

La rottura di una tubazione in area cokeria ha provocato la fuoriuscita di catrame nella misura di diverse migliaia di litri che si sono sversate sul terreno sprovvisto di contenimento sino a raggiungere la fogna dello stabilimento”, spiegano dal sindacato.

L’episodio è accaduto alle 8:30 quando la manovra non controllata di un mezzo di una ditta esterna, complice l’asfalto oleoso, “ha provocato – ricostruisce l’Usb – la rottura di una valvola degli impianti causando, così, la fuoriuscita del liquido catramoso interessando una vasta area degli impianti della cokeria. È bastato che un camion urtasse le tubazioni per provocare il disastro.


Questo è un incidente grave che avrà serie ripercussioni sull’ambiente: terreni, falda e mare sono a serio rischio”. Il sindacato rivendica di aver “prontamente denunciato l’accaduto e di aver attivato le dovute procedure di emergenza allertando gli enti preposti”, ma constata “il mancato arrivo del personale dello Spesal, attivato quando è accaduto l’incidente, di cui dopo due ore ancora non si registra la presenza”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy