A Roma arriva la rassegna ‘Dal tramonto all’Appia. Around jazz’

Da 11 settembre a 3 ottobre dieci concerti con Fresu, Bosso e altri
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – L’Appia Antica sarà la direttrice lungo la quale si snoderanno, dall’11 settembre al 3 ottobre, i dieci appuntamenti della rassegna musicale ‘Dal Tramonto all’Appia. Around Jazz’. Al crepuscolo e nel silenzio della campagna romana, i siti del Parco Archeologico dell’Appia Antica ospiteranno la magia del jazz tra nomi internazionali e sperimentazione. In cartellone artisti del calibro di Paolo Fresu, Fabrizio Bosso, Gabriele Mirabassi, Roberto Gatto, Javier Girotto e Ramberto Ciammarughi, con ampio spazio a progetti in prima assoluta e alla contemporaneità. Luoghi di grande suggestione, come il Mausoleo di Cecilia Metella e il Castrum Caetani, il Casale di Santa Maria Nova e l’area archeologica della Villa dei Quintili, ospiteranno all’aperto, e in piena sicurezza, un articolato programma di concerti concepito come un cammino, un viaggio musicale attraverso il tempo.

GLI APPUNTAMENTI

La rassegna, promossa dal Parco Archeologico dell’Appia Antica – ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo, con il sostegno della Regione Lazio, nasce da un’idea di Marco Massa, con la direzione artistica di Fabio Giacchetta, produttore musicale e organizzatore di concerti con artisti di levatura internazionale. Al via venerdì 11 settembre alle ore 19.00 con una prima assoluta, sul palco eccezionalmente allestito nello spazio antistante il Mausoleo di Cecilia Metella: si tratta del progetto ‘Changes’ del Nicola Angelucci Quartet special guest Gabriele Mirabassi, internazionalmente riconosciuto come uno dei migliori clarinettisti al mondo. Sullo stesso palco, sabato 12 settembre due concerti. Alle 18.30 la musica di ‘Atomic Bass‘ – progetto ispirato all’esplosione della centrale nucleare di Fukushima in Giappone – con special guest il noto sassofonista argentino Javier Girotto. Alle 20.30 poi, un live con un trio internazionale porterà il pubblico direttamente a New York, grazie alla ritmica del contrabbassista Ameen Saleem, del batterista Greg Hutchinson, insieme al pianista Domenico Sanna che ha sviluppato gran parte del suo percorso artistico tra i grovigli musicali della Grande Mela. Altra anteprima assoluta, venerdì 18 settembre, per uno degli eventi più attesi di questa rassegna: l’inedito duo del trombettista Paolo Fresu, uno dei massimi esponenti del jazz nazionale e internazionale e del raffinato pianista e compositore Ramberto Ciammarughi. L’incontro sancisce una nuova collaborazione tra due fra i migliori artisti italiani. Con loro doppio appuntamento: il primo alle 18.30 e la replica alle 20.30, sul palco del Mausoleo di Cecilia Metella. Stessa location per il quinto concerto della rassegna, sabato 19 settembre, con il travolgente Perfect Trio di Roberto Gatto. Venerdì 25 settembre è atteso invece l’arrivo del celebre trombettista Fabrizio Bosso. Anche in questo caso doppio concerto al Mausoleo di Cecilia Metella – il primo alle 18.30 e la replica alle 20.30 – per un incontro tra il poliedrico e virtuoso strumentista e il jazz dalla spiccata matrice europea del Norma Ensemble.

Sabato 26 settembre si terrà il primo dei tre concerti al Casale di Santa Maria Nova nell’area archeologica della Villa dei Quintili: alle 18.30 spazio alla sperimentazione con il duo della cantante Alice Ricciardi e del pianista Pietro Lussu, con le sonorità di ricerca del loro album ‘Catching a Falling Star’. Alle 20.30 salirà sul palco il Blue Note Quartet feat. Daniele Scannapieco, con il grande e carismatico batterista Gegè Munari insieme al pianista Domenico Sanna, al trombettista Francesco Lento e al contrabbassista Vincenzo Florio. Venerdì 2 ottobre dalle 19.00, il Casale di Santa Maria Nova – nell’area archeologica della Villa del Quintili – ospiterà una grande jam session per un evento speciale dedicato a Marco Massa, ideatore della rassegna scomparso prematuramente. Un messaggio di speranza che guarda alle sonorità del futuro nel concerto finale della rassegna, sabato 3 ottobre, sul palco della Villa dei Quintili. Protagonista l’Hammond Trio formato dall’hammondista Leonardo Corradi, il contrabbassista Luca Fattorini e il batterista Marco Valeri. L’ingresso ai concerti è acquistabile esclusivamente in prevendita su Ticket Italia (https://ticketitalia.com/concerti/around-jazz). Presente sul luogo dell’evento un dispositivo elettronico per consentire un eventuale acquisto dei biglietti fino a qualche minuto prima dell’inizio del concerto. Per i più giovani e gli studenti iscritti a scuole musicali, il Parco Archeologico dell’Appia Antica riserva un ingresso ridotto a 6 euro. Tutte le informazione su: http://www.parcoarcheologicoappiaantica.it/eventi/dal-tramonto-allappia-around-jazz/

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

31 Agosto 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»