Terremoto, Giannini: “Inizio anno scolastico regolare”

"Siamo qui per far sì che i ragazzi vadano a scuola il prima possibile con soluzioni che saranno le più adeguate alla comunità"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Stefania Giannini_ROMA – “E’ stata una riunione di metodo e organizzazione di tutto quello che serve perché nei prossimi 15 giorni si faccia tutto il necessario affinché l’anno scolastico inizi regolarmente. Siamo qui per far sì che i ragazzi vadano a scuola il prima possibile con soluzioni, ad Amatrice come nelle altre zone, che saranno le più adeguate alla comunità”. Così il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, a Rieti, ai microfoni di SkyTg24. Quanto alla possibilità che i ragazzi dei territori colpiti dal terremoto vadano a scuola a Rieti, Giannini spiega che “non è questo oggi il momento per indicare le diverse soluzioni. C’è un’amministrazione dei singoli comuni che dovrà decidere cosa fa la comunità e la scuola segue la decisione delle famiglie. Le decisioni delle famiglie sono il punto di partenza, le soluzioni seguono le decisioni delle famiglie“, conclude.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»