Franca Valeri compie 100 anni, da ‘Il segno di Venere’ a ‘Parigi o cara’ i film in tv

L'omaggio di Rai e Mediaset alla 'signorina snob' della tv italiana
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Franca Valeri compie 100 anni. Attrice, regista, scrittrice, ha attraversato un secolo con la sua ironia, creando personaggi che hanno rivoluzionato la figura femminile e la comicita’ italiana. Per celebrarla, nel giorno del suo compleanno, 31 luglio, tanti saranno gli appuntamenti che Rai e Mediaset le dedicheranno. Questa sera su Cine34 alla 21.30 andra’ in onda ‘Parigi o cara’, uno dei suoi film piu’ famosi, realizzato insieme all’ex marito Vittorio Caprioli, di cui Valeri fu co-autrice. A seguire ‘Il bigamo’, in cui recita affianco a Marcello Mastroianni.

LEGGI ANCHE: Franca Valeri compie 100 anni, auguri alla ‘Signorina snob’

LA PROGRAMMAZIONE RAI PER FRANCA VALERI

Nella giornata in cui l’attrice spegne 100 candeline, su tutte le reti radio e tv Rai ci saranno storiche interviste, spazi dedicati e film che l’hanno vista protagonista. L’omaggio parte su Rai1 con ‘Unomattina Estate’ che dedica ampio spazio alla ricorrenza, mentre alle 8.30 Rai Premium ospita il programma ‘A modo mio’, un’intervista intima realizzata da Memo Remigi nel 1977. Alle 10.50 Rai Movie trasmette ‘Un eroe dei nostri tempi’, il film di Mario Monicelli con Alberto Sordi e Franca Valeri. A seguire, alle 12.20, ‘La ragazza del palio’, uno dei film piu’ amati di Valeri, in cui l’attrice recita al fianco di Vittorio Gassman. Il ricordo della lunga carriera dell’artista classe 1920 prosegue nel pomeriggio, con ‘La vita in diretta estate’ su Rai1 e, alle 15.30 su Rai3, con l’incontro del 2014 con Pino Strabioli per il programma ‘Colpo di scena’.

Anche Rai Cultura festeggia Franca Valeri su Rai Storia con ‘Il giorno e la storia’ ripercorrendo la vita e la carriera dell’attrice, nello speciale in onda venerdi’ 31 luglio alle 5.30, alle 8.30, alle 11.30, alle 14.00 e alle 20.10. Su Rai5, l’omaggio all’attrice e’ iniziato il 20 luglio, con un ciclo di appuntamenti pomeridiani che terminera’ nel giorno del compleanno dell’attrice con un documentario in prima visione: in onda alle 21.15 ‘In scena Franca Valeri’, di Francesco D’Arma e Barbara Pozzoni prodotto da Rai Cultura. Il doc restituisce un ritratto inedito dell’attrice attraverso 60 anni di interviste rilasciate alla Rai, testimonianze di artisti amici e un repertorio esclusivo. A seguire, lo spettacolo del 1993 ‘Le donne‘ in cui l’attrice riproponeva un’ampia galleria dei suoi personaggi femminili. In prima serata su Rai Premium il film cult ‘Gli onorevoli’, con Toto’, Franca Valeri e Peppino De Filippo. Servizi, testimonianze e filmati d’archivio anche in tutte le edizioni delle testate giornalistiche Rai in tv e nei Giornali radio.

I canali Rai Radio si uniranno ai festeggiamenti: su Rai Radio1 il giorno del centenario tutti i programmi riproporranno alcuni sketch e momenti cult della carriera di Franca Valeri, a partire dalle 7.30 con ‘Radio anch’io’. Su Rai Radio2 all’interno del programma ‘Soggetti Smarriti’ alle 7.45, con Marco Marzocca e Francesco Vercillo, andra’ in onda un audio della celebre Signora Cecioni. Radio 3 suite, insieme a tutta Rai Radio3, fara’ gli auguri a Franca Valeri in apertura di ‘Panorama’, con ricordi e materiale d’archivio. Sabato 1 agosto i festeggiamenti del centenario proseguiranno con il film ‘Il segno di Venere’, diretto da Dino Risi con Sophia Loren, Vittorio De Sica e Alberto Sordi, in onda alle 15.00 su Rai3. Su RaiPlay una ricca antologia delle sue partecipazioni televisive, da ‘Teatro 10’ a ‘Studio ’80’. Disponibili anche due contenuti integrali delle Teche Rai del 1959 e del 1974 e alcuni film che l’hanno vista protagonista, come ‘I motorizzati’ di Camillo Mastrocinque con Nino Manfredi, Ugo Tognazzi e Walter Chiari.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

31 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»