Strage di Bologna, Lo stato sociale racconta la ‘sua memoria’

Band bolognese spiega il 2 agosto "attraverso le generazioni"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Si parte da un ricordo del 2 agosto 1980 e, proseguendo con tanti piccoli aneddoti, Lodo Guenzi e Alberto Guidetti de ‘Lo stato sociale’ raccontano la ‘loro’ strage alla stazione di Bologna.

Domani sera alle 21.15 ai Giardini al Cubo (la zona esterna della sede Unipol di Bologna) andra’ in scena “La nostra memoria”, un dialogo “tra parole e musica” tra i due artisti della band bolognese, organizzato da da Cronopios e Garrincha Dischi.

“La nostra memoria-il 2 agosto 1980 attraverso le generazioni” e’ il modo scelto da Bebo e Lodo per commemorare la strage di Bologna, che loro stessi ricordano nel brano “Linea 30”, “a conferma dell’attenzione e del bisogno del gruppo bolognese di raccontare temi di attualita’”.

Oltre a questo, insieme al regista Massimo Martelli, la serata sara’ anche un momento divulgativo per rivelare al pubblico come nasce una canzone o una melodia. “Un viaggio in cui le parole lasciano spazio alle note di alcuni grandi successi”, scrivono gli organizzatori. L’ingresso e’ gratuito fino ad esaurimento posti.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»