Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il decreto vaccini è legge; Charlie Gard è morto; Leucemie, dal Bambin Gesù nuova tecnica trapianto

Edizione del 24 luglio 2017
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Dal decreto legge sui vaccini, che ha ricevuto il via libera dalla Camera con 296 sì, al premier Paolo Gentiloni secondo cui Milano ha le condizioni “per vincere la partita e portare l’Agenzia europea del farmaco nel capoluogo lombardo”; dal terzo rapporto ‘MonitoRare’, dal quale è emerso che in Italia sono aumentati gli studi clinici autorizzati sulle malattie rare, alla morte di Charlie Gard, il bimbo britannico di 11 mesi affetto da una rara patologia genetica, a cui è stata interrotta la respirazione artificiale; dall’innovativa tecnica di manipolazione delle cellule staminali del Bambino Gesù di Roma, che permette di ottenere le stesse percentuali di successo in bimbi affetti da leucemie e tumori del sangue facendo ricorso al trapianto di midollo da un genitore (anziché a quello di un donatore perfettamente compatibile), alle nuove Linee guida per assistere al meglio profughi e richiedenti asilo elaborate dall’Istituto nazionale salute migrazioni e povertà, in collaborazione con l’Istituto superiore di Sanità e la Società italiana di medicina delle Migrazioni.

Ecco le principali notizie contenute nel nostro TG Sanità.

Buona visione!


Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»