NEWS:

Lavoro, Boschi: “821mila posto in più dal 2014, due terzi a tempo indeterminato”

"L'occupazione femminile non è mai stata così elevata. Qualcuno può ancora negare il successo del #JobsAct?" chiede Boschi

Pubblicato:31-07-2017 10:46
Ultimo aggiornamento:17-12-2020 11:35

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – “Se prendiamo i dati destagionalizzati dal 2014 a oggi, vediamo che abbiamo 821mila posti di lavoro in più, di cui due terzi sono contratti a tempo indeterminato. Vuol dire che abbiamo puntato sul lavoro stabile. Lo dice la Sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, in conferenza a Palazzo Chigi su frodi, infrazioni e aiuti di Stato Ue 2014-2017.

“I dati- conclude il ministro- sono confermati anche dalla vita concreta, i cittadini hanno la prospettiva di un lavoro stabile e accettano la scommessa di comprarsi una casa o auto, perchè sanno che avranno la forza economica di mantenere nel tempo gli impegni”.

“OCCUPAZIONE FEMMINILE NON È MAI STATA COSÌ ELEVATA”

“La disoccupazione scende ancora. A giugno 23 mila occupati in più su base mensile, secondo l’Istat. Il dato davvero impressionante, però, è quello dell’occupazione femminile: 48,8% di donne occupate a giugno. È il dato più alto dal 1977, secondo l’Istat” scrive Boschi su facebook. “Ancora c’è molto da fare, lo sappiamo- prosegue-, ma i dati di oggi ci dicono che siamo sulla strada giusta. L’occupazione femminile non è mai stata così elevata. Qualcuno può ancora negare il successo del #JobsAct? #Avanti, avanti insieme”.


LEGGI ANCHELavoro. Disoccupazione scende all’11,1%, bene i giovani (-1,1%)

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy