Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Foggia, revocati i domiciliari all’ex sindaco Landella

FRANCO_LANDELLA_imago
Per l'ex primo cittadino, arrestato lo scorso 21 aprile per corruzione e tentata concussione, disposta l'interdizione dai pubblici uffici per un anno
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Alba Di Palo

BARI – Torna in libertà l’ex sindaco di Foggia Franco Landella, arrestato lo scorso 21 aprile con le accuse di corruzione e tentata concussione. Il gip del tribunale di Foggia, Antonio Sicuranza, ha disposto per l’esponente della Lega “in sostituzione delle misure coercitive degli arresti domiciliari, la misura interdittiva dall’esercizio di ogni pubblico ufficio o servizio di cui siano titolari”, per un anno. La stessa decisione riguarda il consigliere comunale Antonio Capotosto. Revocati gli arresti domiciliari anche per l’ex consigliere comunale Dario Iacovangelo.

LEGGI ANCHE: Arrestato per corruzione Franco Landella, il sindaco dimissionario di Foggia

Arresto Landella, prefetto scioglie Consiglio comunale di Foggia e nomina un commissario

RIGETTATA LA RICHIESTA DELLA MOGLIE DELL’EX SINDACO

Sono state invece rigettate le richieste avanzate dall’imprenditore Paolo Tonti e dalla moglie dell’ex primo cittadino Daniela Di Donna. Tonti, che resta agli arresti domiciliari, potrà “incontrare i figli e i nipoti a condizione che lo stesso indichi i nominativi dei suoi familiari che saranno autorizzati a fargli visita alla questura” che effettuerà i dovuti controlli. Di Donna, che in occasione dell’interrogatorio di garanzia si è detta innocente, resta sospesa per dieci mesi dai pubblici uffici.

LEGGI ANCHE: Landella barbiere, meccanico e dentista…lo spot elettorale del 2009

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»