La lista dei ministri: Di Maio al lavoro, Salvini all’Interno e Tria all’Economia

L'elenco dei nomi che Conte dovrebbe sottoporre al capo dello Stato nell'incontro di questa sera
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Ecco la lista dei ministri che Giuseppe Conte dovrebbe sottoporre al presidente della Repubblica Sergio Mattarella questa sera nell’incontro fissato per le 21.

Vicepresidente del consiglio dei ministri e ministro dello sviluppo economico e del Lavoro Luigi Di Maio.

Vicepresidente del consiglio dei ministri e ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Ministro per gli Affari Esteri: Enzo Moavero Milanesi

Ministro dell’Economia e finanze: Giovanni Tria (Lega)

Ministro agli Affari europei: Paolo Savona

Ministro della Difesa Elisabetta Trenta (M5s)

Ministro per la Giustizia Alfonso Bonafede (M5s)

Ministro delle infrastrutture e dei Trasporti: Mauro Coltorti (M5s)

Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti (Lega)

Ministro dei beni culturali Alberto Bonisoli (M5s)

Ministro della Salute: Giulia Grillo (M5s)

Ministro per la Pubblica amministrazione: Giulia Bongiorno (Lega)

Agli Affari regionali e autonomie Erica Stefani (M5s)

Ministro per il Sud Barbara Lezzi (M5s)

Ministro per la Disabilità Lorenzo Fontana (Lega)

Ministro ai rapporti con il parlamento e alla democrazia diretta Riccardo Fraccaro (M5s)

Ministro delle politiche agricole Gianmarco Centinaio (Lega)

Sottosegreterio alla presidenza del consiglio Giancarlo Giorgetti (Lega)

Sottosegretario con delega ai servizi segreti: Vito Crimi (M5s)

Leggi anche:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»