Finanze, Upr: A giugno audizione Capicchioni in commissione

SAN MARINO - I temi del bilancio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

sds capicchioni finanzeSAN MARINO – I temi del bilancio pubblico e del settore finanziario sono stati derubricati dall’agenda delle priorità di governo e maggioranza. Lo fa notare con tono polemico Unione per la Repubblica in una nota. Eppure “ci sembra- lamenta il movimento di minoranza- che le condizioni di base che avevano portato lo stesso governo ad esprimere preoccupazione sulla condizione della finanza pubblica siano ancora tutte presenti e forse aumentate”. Upr sollecita quindi l’esecutivo a dare informazioni sulla condizione della finanza pubblica, sulla liquidità dello Stato, sull’esito delle due collocazioni di debito pubblico. In questo senso auspica che su questi argomenti entro giugno sia convocata un’audizione in commissione consiliare Finanze del segretario di Stato Gian Carlo Capicchioni “per avere delucidazioni, dati e grafici nella sede istituzionale preposta”.

In vista anche della scadenza della legislatura e delle prossime elezioni, “predisporre programmi elettorali senza avere una corretta e reale informazione sulla situazione della finanza pubblica- fa notare Upr- è una missione impossibile”. Sempre in commissione Finanze Upr invita a fare un riferimento sullo stato del settore bancario. “Riteniamo che anche alla luce di quanto accaduto gli scorsi mesi- manda a dire il coordinatore Nicola Selva- ci siano dovute delle risposte sia a livello politico che nelle sedi istituzionali”. L’impressione di Upr è infatti che “passata l’emergenza su Bcsm e su alcuni dossier- prosegue Selva- la condivisione sia stata messa nel cassetto”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»