Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Di Maio: “Su Regeni e Zaki non arretriamo di un passo”

regeni zaki
Il ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale ha dichiarato: "L'approccio inclusivo non rappresenta un compromesso rispetto a valori come diritti umani o stato di diritto"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “L’approccio inclusivo non rappresenta un compromesso rispetto a valori come diritti umani o stato di diritto, per questo con l’Egitto non potremo mai arretrare di un passo sulla ricerca di verità e giustizia sulla morte di Giulio Regeni, e proseguiremo ogni sforzo per ottenere il rilascio dello studente dell’Università di Bologna Patrick Zaki, forti del sostegno dell’Ue e degli Stati membri, ottenuto nel vertice di gennaio”. Lo ha detto oggi Luigi Di Maio, ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale, intervenendo alle Commissioni affari esteri di Camera e Senato sulle linee programmatiche del suo ministero. “Col Cairo– ha proseguito Di Maio- deve restare aperto il canale di dialogo“, anche per l’importanza del ruolo egiziano su dossier quali “Libia e sicurezza energetica”.

LEGGI ANCHE: Mozione in Senato per chiedere la cittadinanza italiana a Patrick Zaki

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»