Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Recovery, ok Governo a risoluzione maggioranza. Franco: “Ogni euro dovrà essere rendicontato”

daniele_franco
La risoluzione di maggioranza chiede il "pieno coinvolgimento" delle Camere in ogni fase del piano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il governo ha dato parere positivo alla risoluzione di maggioranza sul Recovery plan che chiede il “pieno coinvolgimento” delle Camere in ogni fase del piano, anche in quella subito precedente alla presentazione del Piano nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) alla Commissione europea.

FRANCO: PIANO RAPPRESENTA SFIDA ORGANIZZATIVA COMPLESSA

Il Recovery plan è “una grande occasione per la crescita duratura del Paese” e perciò “occorre una visione” anche per i prossimi anni. “Ogni euro speso dovrà essere rendicontato sia esso a debito e sia non a debito” perchè “nessun euro è veramente regalato ai nostri contribuenti”. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Daniele Franco, intervenendo in aula alla Camera al termine del dibattito sul Pnrr.

Tutto il governo è coinvolto nella redazione del piano” e, ha sottolineato, “l’accento sulle riforme è fondamentale per superare i nodi strutturali”, rilanciare l’occupazione e “costruire un’Italia più moderna e più verde per rimanere al passo con lo sviluppo europeo”.
I progetti che non entreranno nel piano “non verranno necessariamente accantonati”, infatti il governo sta valutando per i più validi una linea di credito ad hoc.

Il Recovery Plan rappresenta “una sfida organizzativa complessa, soprattutto nella fase di attuazione, esige una visione strategica, una capacità progettuale e che come governo stiamo cercando di affrontare e ve ne daremo conto”. Il Parlamento, ha garantito, “avrà un ruolo centrale”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»