Coronavirus e il ‘caso’ Ferrara quasi indenne, Venturi: “Forse talassemia o malaria, studieremo”

ferrara castello
La provincia di Ferrara, in Emilia-Romagna, è quasi ‘risparmiata’ dall’epidemia. E Rovigo, subito al di là del Po, ha dati ancora migliori
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – “O la talassemia o la malaria credo che abbiano avuto una parte nel mantenere quelle zone quasi intatte rispetto ad un attacco così forte come quello del coronavirus”. Il commissario straordinario per l’emergenza sanitaria in Emilia-Romagna, Sergio Venturi, torna sul caso Ferrara, provincia quasi ‘risparmiata’ dall’epidemia. Peraltro, al di là del Po c’è Rovigo che ha numeri “anche migliori rispetto a quelli di Ferrara”.

“Immagino- prosegue Venturi- che i docenti dell’Università di Ferrara, e non solo, siano interessati a produrre uno studio su questo. Siamo contenti di questa quasi-invulnerabilità dei ferraresi. Se ci spiegano come si fa potremmo cominciare ad attrezzarci”.

LEGGI ANCHE: FOTO | VIDEO | Coronavirus, a Bologna arrivano altri mezzi militari con defunti dalla Lombardia

I DATI DI OGGI DELL’EMILIA-ROMAGNA

Salgono a 1.644 i decessi da coronavirus in Emilia-Romagna: i 106 in più delle ultime ore, 65 uomini e 41 donne, ricomprende però anche persone venute a mancare nei giorni scorsi.

I nuovi decessi riguardano 27 residenti nella provincia di Piacenza, 25 in quella di Parma, 23 in quella di Reggio Emilia, 10 in quella di Modena, 11 in quella di Bologna (di cui uno in territorio imolese), uno in quella di Ferrara, cinque in quella di Ravenna, uno nel forlivese, uno in quella di Rimini. Due decessi si riferiscono a residenti fuori regione.

I nuovi casi di positività sono invece a Piacenza 2.635 (119 in più rispetto a ieri), Parma 1.933 (74 in più), Reggio Emilia 2.307 (99 in più), Modena 2.222 (85 in più), Bologna 1.680 (61 in più), Imola 260 (sette in più), Ferrara 320 (14 in più), Ravenna 580 (12 in più), Forlì-Cesena 730 (di cui 366 a Forlì, 23 in più rispetto a ieri, e 364 a Cesena, 24 in più), Rimini 1.407 (25 in più).

LEGGI ANCHE: VIDEO | L’Italia in lutto per i morti da coronavirus: sindaci in silenzio e bandiere a mezz’asta

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»