Studenti inventano cocktail analcolici, li assaggerà anche Lanzarin

VENEZIA - Se non c'è alcol, non è detto
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

cocktail_alcool

VENEZIA – Se non c’è alcol, non è detto che il cocktail sia meno buono, anzi. Per dimostrarlo, l’Ulss 6 di Vicenza, tramite il concorso “Meno alcol più gusto”, mette gli studenti delle scuole alberghiere venete dietro il bancone del bar. E la Regione partecipa mettendo nella giuria che selezionerà i migliori giovani ‘bartender’, l’assessore al Sociale e Politiche giovanili, Manuela Lanzarin. Sarà lei, sabato al Conservatorio musicale “Pedrollo” di Vicenza, a scegliere le bevande analcoliche più buone, assieme ai rappresentanti degli esercenti e delle scuole alberghiere. Il concorso, giunto alla sesta edizione, nasce nell’ambito della campagna di prevenzione per un bere semplice e consapevole. “Non esiste un uso sicuro dell’alcol, ma si può bere in modo consapevole e moderato- commenta l’assessore- Passa attraverso un lavoro educativo di rete tra famiglia, scuola, esercenti, mass media, associazioni e luoghi del divertimento, la differenza tra la libertà del gusto e della condivisione e la trappola di una dipendenza“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»