Gentiloni: Italia non prenda strade pericolose; Elezioni: campagna al via tra le polemiche; Fame nel mondo: aumentano persone denutrite

Edizione del 31 gennaio 2018
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


GENTILONI: ITALIA NON PRENDA STRADE PERICOLOSE

Il prossimo governo non dovra’ prendere strade sballate o pericolose. Paolo Gentiloni parla a ‘Uno mattina’ e invita chi arrivera’ dopo di lui a palazzo Chigi a non dissipare i risultati che hanno consentito di agganciare la crescita europea. Il premier ha ricordato il ricorso presentato per riaprire la partita della sede per l’agenzia europea del farmaco, dopo i ritardi mostrati da Amsterdam. “Dobbiamo provarci”, ha detto Gentiloni. Il presidente del consiglio e’ intervenuto anche sull’Ilva, per invitare le amministrazioni locali a collaborare. “Sono in ballo 15mila posti di lavoro”, ha ricordato Gentiloni.

ELEZIONI, CAMPAGNA AL VIA TRA LE POLEMICHE

Al via tra le polemiche la campagna elettorale. Il ministero della giustizia avvia accertamenti sul giudice Giuseppe Cioffi, fotografato durante una recente convention di Forza Italia. Cioffi e’ il presidente del collegio che dovra’ giudicare Aniello e Raffaele Cesaro, fratelli di Luigi Cesaro, ricandidato da Berlusconi al Senato. Nel centrosinistra sono le parole di Romano Prodi a far discutere. Per l’ex premier chi sta fuori dalla coalizione non lavora per l’unita’. Serracchiani ringrazia il professore per la chiarezza, ma nel Pd si apre il caso Realacci: “Sono fuori dalle liste per le mie critiche”, dice l’ambientalista.

FAME NEL MONDO, IN AUMENTO LE PERSONE DENUTRITE

Dopo 15 anni di miglioramenti, la denutrizione e’ di nuovo in aumento. Lo dimostra l’Onu, con un rapporto che non lascia dubbi: nel 2016 le persone denutrite sono state 815 milioni, 38 milioni in piu’ dell’anno precedente. La questione irrisolta del “diritto al cibo”, sottolinea il Sir, e’ legata al tema della violenza e a modelli economici basati sulla “cultura dello scarto”. Una persona denutrita su quattro si trova nell’Africa sub-sahariana. Per la Caritas “accanto agli indispensabili interventi su sicurezza alimentare e accesso all’acqua, la strada per invertire la rotta passa attraverso il rispetto, il dialogo, la mediazione”.

A MILANO LA CGIL SI CONFRONTA COL LAVORO CHE CAMBIA

Il ruolo del sindacato nel mondo del lavoro che cambia. Susanna Camusso invita il sindacato a una rivoluzione culturale. Innovazione e digitalizzazione al centro della conferenza di programma: due giorni a Milano per aggiornare l’azione del sindacato ma anche per riflettere sulla trattativa con Confindustria sul nuovo modello contrattuale. Susanna Camusso avverte che la produttivita’ non puo’ essere il riferimento sugli aumenti salariali. I segretari di Cisl e Uil Furlan e Barbagallo assicurano che non ci sara’ un accordo separato: questa riforma, dicono, la facciamo insieme.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»