Vietati i botti di Capodanno a Palermo, Orlando: “Appello ai cittadini perchè riconoscano la pericolosità”

"L'ordinanza vieta da domani fino al primo gennaio 2020 l'accensione, il lancio e lo sparo di fuochi d'artificio, mortaretti, petardi, 'bombette' e oggetti simili
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

PALERMO – A partire da domani e sino al primo gennaio 2020 saranno vietati su tutto il territorio del Comune di Palermo l’accensione, il lancio e lo sparo di fuochi d’artificio, mortaretti, petardi, ‘bombette’ e oggetti simili. Lo ha stabilito il sindaco, Leoluca Orlando, con una ordinanza.

“In questo periodo dell’anno e’ sempre in drastico aumento il bilancio degli infortuni, anche di grave entita’, provocato dall’uso sconsiderato di petardi, botti e artifici pirotecnici per festeggiare l’ultimo dell’anno – ha affermato Orlando -. Faccio appello a tutti i cittadini palermitani perche’ riconoscano la pericolosita’ dei ‘botti’ per se’ e per gli altri e lo stress che essi provocano su anziani, bambini, soggetti cardiopatici e animali domestici. Da qui la necessita’ di questo provvedimento, volto a tutelare l’incolumita’ pubblica e la tranquillita’ cittadina“.

La violazione dell’ordinanza comportera’ l’applicazione di sanzioni amministrative di importo compreso tra 25 e 500 euro, il sequestro del materiale pirotecnico utilizzato o “illecitamente detenuto” e la successiva confisca, “fatte salve, inoltre, eventuali e ulteriori sanzioni penali e amministrative disposte dalla Legge 689/1981”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

30 Dicembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»