Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Al Sud 900mila donne senza lavoro: il rapporto Svimez

L'occupazione femminile nel Mezzogiorno si è ridotta di circa 120mila unità nel 2021, (-5%, contro -3,3% del Centro-Nord)
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Rispetto al secondo trimestre 2019, l’occupazione femminile nel Sud si è ridotta di circa 120mila unità nel 2021, (-5%, contro -3,3% del Centro-Nord).

La quota di donne Neet (Not in Education, Employment or Training) è molto elevata nel Mezzogiorno, quasi 900 mila, con valori intorno al 40 per cento rispetto al 17 per cento nella media europea. A conferma della maggiore difficoltà di accesso al mercato del lavoro delle giovani donne nel Mezzogiorno, il tasso di occupazione delle 20-34enni laureate da 1 a 3 anni è appena il 44 per cento nel Mezzogiorno a fronte di valori superiori al 70 per cento nel Centro-Nord. Lo dice il Rapporto Svimez 2021 sull’economia e la società del Mezzogiorno.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»