Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Morto il 50enne che aveva difeso un’amica durante un’aggressione a Canosa di Puglia

carabinieri_ambulanza
A colpirlo con una mazza era stato un uomo di 58 anni che da tempo perseguitava la donna
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARi – È morto l’uomo di 50 anni di Canosa di Puglia, nel nord Barese, finito in Rianimazione all’ospedale Bonomo di Andria, dopo essere stato aggredito lo scorso 13 novembre nel tentativo di difendere una sua amica. La vittima aveva riportato ferite gravi alla testa.
A colpire con una mazza il 50enne era stato un uomo di 58 anni che da tempo perseguitava la donna.
L’aggressore, fuggito dopo la colluttazione, era stato rintracciato qualche giorno dopo ed era stato posto ai domiciliari: con la morte del 50enne è ora accusato di omicidio preterintenzionale.

LUTTO CITTADINO NEL GIORNO DEI FUNERALI

“È morto la scorsa notte il nostro concittadino intervenuto in difesa di una donna oggetto di molestie. L’esempio di coraggio di chi è intervenuto in difesa di una donna si è trasformato in tragedia e purtroppo Canosa piange una giovane vita spezzata da un gesto di brutale violenza che si fa fatica a comprendere ma che dobbiamo unanimemente condannare”. È il commento del sindaco di Canosa di Puglia (Barletta – Andria – Trani) Roberto Morra al decesso di Cosimo Damiano Bologna.

Il primo cittadino chiede che “la città si fermi a riflettere sull’accaduto, un atto lontano dalla cultura e dal vivere civile della nostra comunità. In questo giorno così triste esprimo il mio cordoglio e la mia vicinanza alla famiglia di Cosimo Damiano e per il giorno delle esequie ho disposto la proclamazione del lutto cittadino affinché tutta la città si unisca idealmente al dolore dei suoi familiari”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»