Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Covid, Zingaretti: “Riaprire tutto? Errare è umano, perseverare è diabolico”

"Un’altra esplosione del contagio sarebbe un colpo verso l’economia e il lavoro, uno schiaffo alla sofferenza delle persone e alla memoria delle vittime".
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “A chi dice ‘riapriamo tutto’ rispondo ‘errare è umano perseverare è diabolico’. E mi riferisco ai prossimi provvedimenti che dovrà emanare il Governo tra pochi giorni. Ricordo che solo a novembre in Italia ci sono state oltre 16.000 vittime del Covid. Ora la curva sta calando solo grazie alle regole di contenimento e ai comportamenti delle persone”. Così il segretario del Pd Nicola Zingaretti, su facebook replica al pressing delle regioni di centrodestra per riaprire gli impianti sciistici e allentare le restrizioni in vista del Natale.

E spiega: “Un’altra esplosione del contagio, dovuta alla sottovalutazione del rischio, sarebbe un colpo verso l’economia e il lavoro, uno schiaffo alla sofferenza delle persone, alla memoria delle vittime e un insulto all’impegno degli operatori sanitari. Tornare a vivere significa sconfiggere il virus che è il vero nemico, non eliminare le regole per contrastarlo”, conclude Zingaretti.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»