Sanità Calabria, Longo: “Prima di iniziare vorrei vedere con i miei occhi e capire”

Il neo incaricato dal governo per il piano di rientro dal deficit sanitario è giunto oggi alla Cittadella a Catanzaro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO CALABRIA – “Prima di iniziare, vorrei vedere con i miei occhi e capire”. Così il nuovo commissario alla sanità calabrese Guido Longo, neo incaricato dal governo per il piano di rientro dal deficit sanitario, giunto oggi alla Cittadella a Catanzaro. Longo proviene dai ruoli prefettizi, dopo essere stato per anni un alto dirigente della polizia come questore a Reggio Calabria e Palermo. L’ultimo incarico è stato svolto a Vibo Valentia come prefetto.

LEGGI ANCHE: Calabria, è il prefetto Guido Longo il nuovo commissario per la sanità

“Sarà rilevante l’aspetto contabile-amministrativo – ha aggiunto – ma è altrettanto importante la territorialità delle prestazioni sanitarie. Mi confronterò a breve con il presidente facente funzioni della Regione Nino Spirlì. Incontrerò il procuratore Gratteri e spero di rintracciare anche Gino Strada”.
Scontata l’attenzione sui temi della legalità: “porta servizi sanitari migliori – ha concluso Longo – cercherò di attuarla con gli atti e non a parole”.

LEGGI ANCHE: Calabria, Longo: “Non conosco Gino Strada, ma andremo d’accordo”

ARRUZZOLO: “LONGO FACCIA CHIAREZZA”

“Dal neo commissario alla sanità, oggi in Calabria, a cui diamo il benvenuto e l’augurio di buon lavoro, i cittadini si attendono che faccia, in tempi rapidi, chiarezza sulle tante vicende da cui dipende l’esito del contrasto efficace al Covid-19 e il diritto alla salute dei calabresi previsto dalla Costituzione”. Così il presidente del Consiglio regionale della Calabria Giovanni Arruzzolo che aggiunge: “Lasciamoci alle spalle le troppe polemiche che negli ultimi tempi hanno generato confusione e disorientato i calabresi e sperando che da parte del governo vi sia finalmente un’attenzione puntuale, corroborata da segnali concreti anche in relazione agli stanziamenti pubblici di cui le infrastrutture materiali ed immateriali della sanità calabrese hanno urgenza, apriamo una stagione nuova, d’impegno leale e serrato, che veda tutti i livelli di responsabilità cooperare esclusivamente per il bene comune”.

LEGGI ANCHE: Sanità Calabria, Gaudio rinuncia all’incarico da commissario: “Mia moglie non vuole trasferirsi a Catanzaro”

“Il Consiglio regionale che mi onoro di rappresentare, pur nei limiti derivanti dall’agire nell’ultima fase della legislatura – ha concluso Arruzzolo – è pronto all’ascolto e alla massima collaborazione con il nuovo commissario Guido Longo, cosi come fin qui non ha mai mancato di sostenere l’egregio lavoro di tutti gli operatori sanitari che, con sacrificio e abnegazione, si sono adoperati per fronteggiare la pandemia ed a cui non finiremo mai di essere grati”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»