Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

La Regione Campania modifica la legge sull’uso terapeutico della Cannabis

La modifica resa necessaria dall'impugnazione del Consiglio dei ministri che aveva individuato profili di incostituzionalità della norma.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

marijuanaNAPOLI – Il Consiglio regionale campano ha approvato all’unanimità le modifiche alla legge per l’uso di farmaci a base di cannabinoidi per finalità terapeutiche. La legge, già approvata a luglio scorso, era stata infatti impugnata dal Consiglio dei ministri che aveva individuato profili di incostituzionalità della norma.

Per evitare un giudizio davanti alla Corte Costituzionale, la nuova pdl, ad iniziativa del presidente della Commissione Sanità, Raffaele Topo (Pd), modifica le tipologie di prescrizioni richieste per l’uso dei farmaci cannabinoidi. I pazienti, infatti, dovranno presentare una ricetta che bisognerà rinnovare di volta in volta. La nuova disposizione tiene conto di quanto disposto dal Testo Unico delle sostanze stupefacenti e psicotrope.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»