Lo sfogo di Bugani: “Basta darmi colpe, io non comando nulla”

Attacco alla sindaca dimissionaria Sangiorgi: "Calunniarmi è una scorciatoia che fa a gola a chi non ha qualità"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – “E adesso finitela tutti con questa storia di Bugani caput mundi, perché io in Emilia-Romagna mi sono sempre spaccato le ossa per il M5s ma non ho mai comandato nulla, mai imposto nulla, mai dato ordini a nessuno in nessun Comune e in nessun ruolo”. E’ uno sfogo in piena regola quello di Massimo Bugani, socio di Rousseau e capogruppo M5s in Comune a Bologna, più volte preso a riferimento come leader dei 5 stelle in Emilia-Romagna e, anche per questo, additato spesso come principale responsabile delle debacle del Movimento sul territorio. Non ultima l’uscita di scena di Manuela Sangiorgi, sindaco pentastellato di Imola, che si è dimessa dopo solo un anno e mezzo di mandato in rotta con l’M5s per gli attacchi interni subiti in questi 15 mesi e accusando proprio Bugani di averla commissariata.

LEGGI ANCHE: M5s, si dimette il sindaco di Imola: “Io nella foresta dei pugnali volanti”

“Capisco che chi non riesce a emergere per le proprie qualità cerchi la scorciatoia calunniando le persone conosciute dai giornalisti- rinforza il concetto Bugani, scrivendo su Facebook- perché questo fa gola e garantisce quattro articoli con la fotina. Però, e mi rivolgo ai prossimi Sangiorgi che ci proveranno, ricordatevi che dopo quei quattro articoli nessuno parlerà più di voi. Quando finiscono di sfruttarvi, vi dimenticano. Avanti il prossimo”.

LEGGI ANCHE: Massimo Bugani nuovo capostaff in Campidoglio (ma resta consigliere a Bologna)

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»