Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Terremoto, Raggi: “Domani scuole chiuse per fare verifiche”

"La situazione è comunque sotto controllo, monitorata", dice Raggi, spiegando che la decisione di chiudere le scuole è "meramente cautelativa"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

scuola

ROMA – “Questa amministrazione in via meramente cautelativa intende chiudere le scuole domani, in modo tale che i tecnici e i responsabili della sicurezza possano andare ad effettuare tutte le verifiche, per vedere e valutare, se il terremoto ha comportato lesioni o comunque danni gravi”. Così il sindaco di Roma, Virginia Raggi, in un post su Facebook. “Quindi le giornate di domani e dopodomani saranno utilizzate proprio per effettuare queste ispezioni. La situazione è comunque sotto controllo, monitorata. Allo stesso tempo voglio mandare un segnale di solidarietà alle popolazioni che in queste ultime ore hanno visto e hanno subito gli effetti di questo fortissimo sisma. Popolazioni che in gran parte erano già state colpite dai due precedenti. Siamo molto vicini”, conclude.

CAMPIDOGLIO: VERIFICHE EDIFICI EDUCATIVI E SCOLASTICI

Intensificate, negli edifici educativi e scolastici, le attività di verifica di eventuali criticità e danni dovuti agli eventi sismici di questo periodo. La verifica interesserà tutte le scuole di ogni ordine e grado. Lo ha disposto il Campidoglio al termine di un vertice urgente presieduto dalla sindaca e al quale hanno preso parte l’assessora alla persona scuola e comunità solidale Laura Baldassarre, i responsabili del dipartimento Simu (Servizio infrastrutture e manutenzione urbana – lavori pubblici), della Polizia Locale, sentita anche la Protezione Civile capitolina. La sindaca Virginia Raggi è già in contatto con i Presidenti dei Municipi per il coordinamento delle attività. Per questo motivo domani saranno sospese le attività didattiche, in modo da consentire un rapido accertamento della situazione, assicurando in tal modo garanzie a bambini e famiglie.

LEGGI ANCHE:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»