hamburger menu

Terremoto, blog Grillo: “M5s pronto a collaborare, fare presto”

"Dall'Europa dobbiamo ricevere tutto il sostegno necessario, lo sforamento di decimali nel rapporto deficit Pil non è un argomento accettabile"

Pubblicato:30-10-2016 13:39
Ultimo aggiornamento:17-12-2020 09:14
Canale: Canali
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

terremoto_30-ottobre_norcia

ROMA – “La terra nel Centro Italia continua a tremare con inaudita violenza. Per fortuna al momento non si registrano vittime causate dalla scossa che questa mattina ha travolto anche Norcia, la città di San Benedetto, il patrono d’Europa. E dall’Europa dobbiamo ricevere tutto il sostegno necessario: lo sforamento di decimali nel rapporto deficit Pil non può essere un argomento accettabile da parte di Bruxelles”. Cosi’ sul blog di Beppe Grillo in post firmato M5s.

“A situazione di emergenza eccezionale- dicono i 5 stelle- deve corrispondere una risposta eccezionale. Per questo il decreto sisma e le misure previste in legge di Bilancio non bastano più, sono già sorpassate dagli ultimi eventi. Fin dal 24 agosto il MoVimento 5 Stelle ha dato la sua disponibilità a collaborare e a proporre soluzioni per aiutare le popolazioni colpite, in tempi rapidi“. “L’inverno è arrivato- proseguono- e i cittadini che vivono in quei territori, che amano la loro terra e non vogliono separarsene, sono comprensibilmente atterriti e per prima cosa hanno bisogno di tutto il supporto psicologico necessario. Dobbiamo stargli vicini e trovare soluzioni che rispondano ai problemi immediati ma che guardino anche alla tutela della sicurezza per i decenni che verranno. Facciamo presto”.

APPENDINO: AFFRONTARE EMERGENZA SUPERANDO DIVISIONI

“Quella del Centro Italia è una situazione di emergenza. Possiamo affrontarla solo andando al di là di ogni divisione”. Lo scrive su twitter Chiara Appendino, sindaca di Torino, che rimanda al post pubblicato sul blog di Beppe Grillo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2020-12-17T09:14:16+01:00