Casi Covid al Genoa, Zampa: “Campionato da sospendere, non c’è alternativa”

La sottosegretaria alla Salute non ha dubbi: "Il protocollo sottoscritto dalla Figc prevede la sospensione del campionato con questi numeri di contagi"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Il protocollo prevede che quando c’è un numero così alto di contagiati non si può che sospendere” il campionato, “perché non si può giocare. Il protocollo questo dice ed è stato sottoscritto dalla Figc”. Lo dice la sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa, ospite di Radio Capital, parlando del caso Genoa.

“Il comitato tecnico scientifico è radicalmente contrario alla presenza dei tifosi sugli spalti. Su questo si è già espresso”, continua Zampa a Radio Capital.

LEGGI ANCHE: Casi Covid nel Genoa, l’infettivologo Bassetti: “Rischia di essere Waterloo dei tamponi”

“Nel corso della mia intervista a Radio Capital ho detto che, in base al Protocollo sottoscritto dalla Federazione Italiana Gioco Calcio, i giocatori positivi al Covid-19 non possono giocare fino a quando non risulteranno negativi al tampone. Questo non significa che la Serie A vada sospesa. Saranno poi la FIGC e le Società calcistiche a decidere sui destini del massimo campionato: se facendo recuperare partite alle squadre che non potranno giocare o mettendo in campo eventuali riserve”, ha poi precisato Zampa.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

30 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»