hamburger menu

A Taranto una 28enne è morta dopo un parto cesareo. La neonata sta bene

La donna è deceduta dopo aver dato alla luce la sua prima bambina. Era alla 40esima settimana di gestazione

Pubblicato:30-08-2022 17:03
Ultimo aggiornamento:30-08-2022 17:27
Canale: Puglia
Autore:
snami
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

di Alba Di Palo

TARANTO – Una donna di 28 anni è morta ieri dopo aver dato alla luce la sua prima bambina. È successo all’ospedale SS. Annunziata di Taranto dove la 28enne, alla 40esima settimana di gestazione, è stata ricoverata per la rottura prematura delle membrane.

Secondo quanto riferisce la direzione della Asl, la donna “avendo richiesto di non proseguire con l’induzione al parto è stata sottoposta a taglio cesareo”. Dopo l’intervento, le verifiche di routine post operatorie hanno rivelato una riduzione dell’emoglobina, compatibile con l’intervento chirurgico.

I medici hanno “programmato un ulteriore controllo che ha evidenziato una anemia severa” dovuta a una emorragia. Il personale sanitario ha “immediatamente attivato tutte le procedure necessarie, ma la donna è andata in arresto cardiaco” e dopo “un intervento chirurgico d’emergenza” è morta.

La neonata, che alla nascita pesava 2 chili e 580 grammi, è in buone condizioni di salute ed è attualmente seguita dal personale dell’unità operativa di neonatologia dell’ospedale ionico. “La direzione Asl Taranto, il primario e il reparto tutto intendono esprimere il proprio cordoglio per la perdita di questa giovane donna, nel giorno che avrebbe dovuto essere uno dei più gioiosi della sua vita – si legge in una nota -. Alla sua famiglia e ai suoi cari vanno le più sentite condoglianze”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-08-30T17:27:35+01:00