Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Terremoto, geologi: “Il 92% delle scuole in Sicilia è in zona a rischio sismico”

Gli studi di microzonazione sono importanti perchè permettono di individuare le zone che necessitano di maggiori interventi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

microzonazione-sismica (700 x 560)PALERMO – “La Sicilia detiene il primato per il maggiore numero di edifici scolastici, il 92%, ubicati in aree potenzialmente ad elevato rischio sismico”. Lo hanno dichiarato Antonio Alba, consigliere nazionale dei Geologi e Carlo Cassaniti, consigliere della Fondazione centro studi del Consiglio nazionale dei Geologi, dopo l’impegno assunto dal capo della Protezione civile della Sicilia, Calogero Foti, di spendere circa 17 milioni di euro per completare gli studi di microzonazione sismica nei territori della Sicilia orientale e della valle del Belice interessati da notevoli fenomeni sismici negli anni passati.

“La risposta sismica- affermano i due geologi- varia infatti a seconda dei terreni affioranti. Con gli studi di microzonazione sismica sarà possibile individuare quelle zone che necessitano di maggiori interventi di messa in sicurezza degli edifici strategici, degli edifici pubblici e del patrimonio privato”. (www.agensir.it)

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»