NEWS:

VIDEO | Mondiali di nuoto, Benedetta Pilato vince il bronzo nei 50 rana

La nuotatrice lituana Ruta Meilutyte si è piazzata al primo posto e ha stabilito il nuovo record mondiale con 29''16

Pubblicato:30-07-2023 14:01
Ultimo aggiornamento:01-08-2023 17:50
Autore:

BENEDETTA-PILATO
FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – Con il tempo di 30”04 Benedetta Pilato ha vinto la medaglia di bronzo nei 50 metri rana ai mondiali di Fukuoka, in Giappone. La nuotatrice lituana Ruta Meilutyte si è piazzata al primo posto e ha stabilito il nuovo record mondiale con 29”16, abbassando il precedente di 29”30 che deteneva insieme all’azzurra Pilato. Il bronzo nei 50 rana è la 14esima medaglia azzurra ai Mondiali. L’argento è andato all’americana Lilly King, mentre Anita Bottazzo è arrivata quinta con 30”11.

“Con il tempo di ieri mattina in batteria sarei stata d’argento ma sono felicissima ugualmente”, ha detto Benedetta Pilato secondo quanto riporta il sito della Federnuoto. L’azzurra di Aniene e Fiamme Oro, cresciuta a Taranto con l’allenatore Vito D’Onghia, da settembre si trasferirà a Torino per intraprendere un nuovo percorso con il tecnico Antonio Satta: “Dopo un anno così, con tante difficoltà, me lo merito. Sono veramente contenta e questo bronzo mi dà la carica. Sento dire che per l’Italia questo è un mondiale sottotono e non sono d’accordo: piuttosto direi che si alza il livello e noi riusciamo ad essere comunque protagonisti. Il record di Ruta Meilutyte me lo aspettavo, non dico che fosse scontato ma quasi; 29″01 è un tempo da uomini. Voglio dedicare questa medaglia al mio allenatore Vito D’Onghia e dirgli che gli sarò sempre grata ed affezionata”.

Benedetta Pilato diventa la terza italiana a salire almeno quattro volte sul podio individuale – argento nei 50 a Gwangju 2019, Budapest 2022 e Fukuoka 2023, oro nei 100 rana a Budapest 2022 – ai campionati mondiali: davanti alla pugliese Simona Quadarella (5) e Federica Pellegrini (10). Per Anita Bottazzo, al debutto con la nazionale assoluta, si è piazzata al quinto posto. La 20enne trevigiana di Oderzo chiude con la seconda prestazione personale di sempre in 30″11, dopo aver portato in batteria il primato personale a 30″02, ventuno centesimi meglio del 30″23 siglato all’ultimo Settecolli. “E’ stata una gara bellissima, ho fatto il mio – ha detto l’allieva di Cesare Casella, tesserata con Fiamme Gialle e Imolanuoto – ho cercato di fare quello che potevo, il podio non è neanche così distante. Sono davvero soddisfatta e felice di questa mio primo mondiale”.


CECCON QUINTO NEI 50 DORSO, SUL PODIO DOPPIETTA AMERICANA

Thomas Ceccon si è piazzato al quinto posto nella finale dei 50 dorso ai mondiali di nuoto in corso a Fukuoka, in Giappone. Il 22enne di Schio – oro nei 50 farfalla, argento nei 100 dorso e con la 4×100 sl – ha nuotato in 24″58, a diciotto centesimi dal suo record italiano, che sarebbe stato necessario per arrivare al terzo posto e conquistare il bronzo al posto del nuotatore cinese Xu Jiayu, che ha chiuso in 24″50. Sul podio è doppietta americana: vince Hunter Armstrong – argento a Budapest 2022 – in 24″05, che soffia il primo posto a Justin Ress, arrivato in 24″24.

FRANCESCHI SESTA NEI 400 MISTI: L’ITALIA CHIUDE CON 14 MEDAGLIE

Non ce l’ha fatta Sara Franceschi, ultima azzurra in finale ai mondiali di nuoto di Fukuoka, in Giappone. Nei 400 misti si è piazzata al sesto posto in 4’37”73. Sul podio la canadese Summer McIntosh, in 4’27”11. Medaglia d’argento per l’americana Katie Grimes in 4’31”41, bronzo per l’australiana Jenna Forrester. L’Italia, quindi, chiude i mondiali di Fukuoka con 14 medaglie: 2 ori, 7 argenti e 5 bronzi.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy