FOTO | VIDEO | Coronavirus, arriva la mascherina intelligente: misura la temperatura e il distanziamento

Nasce dalla collaborazione tra Croce Rossa e Accyourate group, rileva anche la qualità dell'aria
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Misura la temperatura corporea, la qualita’ dell’aria e anche il distanziamento sociale. E’ la mascherina intelligente “Smart YouSafe Mask” ideata da AccYouRate GROUP, azienda italiana nata un anno fa e specializzata nelle tecnologie indossabili, su sollecitazione della Croce Rossa Italiana. Il dispositivo, certificato e totalmente riutilizzabile perche’ costituito da materiali lavabili, e’ stata presentata dal presidente della Croce Rossa Italiana, Francesco Rocca, e da Marco Lombardi, amministratore delegato di AccYouRate Corporate Solutions.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Rocca (Croce Rossa): “Sono preoccupato, per gli italiani rimozione collettiva”

COME FUNZIONA LA MASCHERINA

Grazie ai sensori incorporati nel dpi, un segnale di alert e’ pronto a scattare in caso di superamento dei parametri da parte chi indossa questa mascherina, che integra la protezione con il monitoraggio dei parametri biovitali individuali. AccYouRate e Croce Rossa hanno siglato un nuovo protocollo di intesa per cooperare alla realizzazione di innovative tecnologie indossabile di protezione della salute, nel quadro della pandemia da Coronavirus attualmente in corso. Ma la Smart Mask non e’ la prima creatura figlia della collaborazione tra le due parti. Gli operatori della Croce Rossa hanno gia’ avuto modo di sperimentare YouRate T-Shirt, la prima maglietta unica al mondo, sensorizzata e 100% tessile, capace di monitorare elettrocardiogramma (alla stessa stregua di un holter) ed atti respiratori con livelli di affidabilita’ medico sanitari.

ACCYOURATE: “KIT MASCHERINE DA 60 EURO PROTEGGE SEI MESI”

“Un kit da tre mascherine con trenta filtri costa 60 euro e protegge per sei mesi“. Lo ha detto Marco Lombardi, amministratore delegato di AccYouRate Group, in occasione della presentazione della ‘mascherina intelligente’. “Al momento non abbiamo pensato di venderla al dettaglio perche’ non e’ nelle nostre corde anche se potremmo farlo- ha spiegato Lombardi- Lo stiamo facendo per le grandi aziende e le organizzazioni come Croce Rossa”. Per ora la mascherina prevede solo “il dispositivo della temperatura e quello degli agenti inquinanti. Stiamo ultimando il distanziometro e non abbiamo stabilito ancora il prezzo”. Sul funzionamento di questo speciale dpi: “Se la persona che lo indosssera’ superera’ i 37,5 gradi di temperatura si illuminera’ una spia. Inoltre stiamo inserendo un distanziometro, cioe’ un microchip che quando si arriva a una distanza inferiore ai due metri lancia un alert. Pensate quanto questo possa essere importante per gli operatori che lavorano nei cantieri o negli uffici quando si frequentano gli spazi comuni”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

30 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»