Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Ilva, Calenda a Di Maio: “Prendi una decisione, ti paghiamo per questo”

Ancora frecciate e ironia all'indirizzo di Di Maio da parte dell'ex ministro Carlo Calenda
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Mi sembrano miglioramenti importanti, ovviamente nei limiti del fattibile. Luigi Di Maio mentre porti le carte in procura, ti fai dare il 12mo parere, consulti tutte le associazioni dell’orbe terraqueo prendi anche una decisione. Ti paghiamo per questo”. Lo scrive su twitter Carlo Calenda.

MARTINA: TARANTO MERITA RISPETTO NON PASSERELLE DI MAIO

“Taranto merita più rispetto, i lavoratori dell’Ilva e le famiglie. Merita scelte e non passerelle a uso e consumo del vicepremier“. Lo dice il segretario del Pd, Maurizio Martina, parlando a Napoli dove è in corso una riunione della segreteria nazionale dem nel circolo Arci di Scampia.

“Convocare 62 realtà per due ore – riflette Martina – non significa discutere ma costruire un palcoscenico per raccontare l’ennesima operazione propagandistica di Di Maio”. Il segretario dem giudica “inaccettabile il fatto che ancora una volta – sottolinea – si giochi anche su un tema delicato come il futuro dell’Ilva con un’operazione tutta propagandistica”. In questo senso, Martina spiega di “capire” le ragioni “di amministratori locali” come il sindaco di Taranto “che rinunciano a partecipare a una kermesse: la politica industriale non si fa così. Il Paese non può prendere scelte strategiche in questo modo”.

Leggi anche:

Ilva, Di Maio: “Se gara non in regola vado in Procura”. Piano Arcelor? “Non ancora soddisfacente”

Ilva, Di Maio: “30 giorni per decidere se annullare gara”. Avviato procedimento

Ilva, Calenda a Di Maio: “Annulla la gara o sei un Quaquaraqua’”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»