Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Razzismo, l’aggressione non ferma Daisy Osakue: sarà agli europei di atletica

La Fidal all'Agenzia Dire: La preoccupazione di Daisy "era di non poter più partecipare agli Europei, un timore escluso"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Avanti per Berlino. Daisy Osakue parteciperà agli Europei”. Lo assicura alla Dire Alfio Giomi, presidente della Federazione Italiana di Atletica Leggera (Fidal), commentando l’aggressione subita dalla 22enne di origine nigeriana naturalizzata italiana nella notte tra domenica 29 e lunedì 30 luglio.

“Ho parlato con la ragazza e mi ha raccontato che due giovani le hanno tirato da una macchina qualcosa senza fermarsi, senza nessun tipo di altra espressione. È stata colpita- continua il presidente della Fidal- e ha avuto molta paura. Era un uovo che con i frammenti del guscio le ha ferito la cornea. La ragazza ora sta bene”.

La preoccupazione di Daisy “era di non poter più partecipare agli Europei, un timore escluso. Daisy si riposerà per 48 ore, com’è stato prescritto dai medici e poi- ripete Giomi- avanti per Berlino”.

Una cosa è certa, questa storia “non offuscherà la bellissima immagine delle nostre ragazze vincenti dei Giochi del Mediterraneo. Saranno le forze di polizia- conclude- a fare ulteriori valutazioni, non noi”.

Leggi anche:

Razzismo, aggredita stella della nazionale italiana di atletica: “Pensavano fossi una prostituta”

Far West Italia, ecco tutti gli episodi di violenza razzista negli ultimi mesi

Razzismo, il Pd chiama Salvini: “Riferisca su escalation violenze”

Salvini: “Picchiare è reato ma le accuse di razzismo sono folli”

“Tanti nemici, tanto onore”: Salvini cita il motto fascista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»