Rifiuti, Rosato: “Il Pd chiede a Raggi di valutare le dimissioni di Muraro”

Il presidente dei deputati Pd, Ettore Rosato, lo scrive su Facebook
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Ama_rifiuti

ROMA – “Il Partito democratico chiede alla sindaca” di Roma Virginia Raggi “di valutare se Muraro può restare” perché “trasparenza non è un filmino su Facebook e onestà non è uno slogan elettorale”. Il presidente dei deputati Pd, Ettore Rosato, lo scrive su Facebook. “Quello che infastidiva era la presunzione con cui i grillini in campagna elettorale professavano onestà e soluzioni rapide. Una volta arrivati al governo, la musica è cambiata: Roma è sporca né più né meno (anzi di più) di prima che la Raggi fosse eletta sindaca. Ma è stata lei a dire che il problema lo avrebbe risolto tre settimane fa- dice Rosato- nel frattempo si è scoperto pure che chi avrebbe dovuto affrontare la questione, l’assessora all’Ambiente Paola Muraro, s’è presa un milione di euro in consulenza da quell’Ama che oggi accusa di inefficienza e ritardi”. E ancora, “la stessa non ha mai svolto un ruolo utile all’azienda mentre il suo stipendio lievitava con l’ex ad Panzironi condannato a 5 anni per parentopoli”: insomma, “un bel guazzabuglio di interessi personali, commistioni con personaggi equivoci (e legati alla peggiore destra romana) e soluzioni poco limpide”, conclude il capogruppo Pd.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»