Comune e Regione a confronto su sanità, turismo e rifiuti. Smeriglio: no rifiuti di Roma a Latina

L’incontro tra la delegazione della giunta regionale e l’amministrazione di Latina
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Smeriglio-ColettaSanità, turismo e rifiuti, di questo si è parlato nell’incontro tra la delegazione della giunta regionale e l’amministrazione di Latina. A riferire di come stanno andando i lavori sono stati il vicepresidente della Regione Massimiliano Smeriglio e il Sindaco di Latina Damiano Coletta in una breve conferenza stampa. È l’esponente della giunta regionale a parlare per primo, innanzitutto di sanità: “C’è stato un focus dettagliato sull’offerta sanitaria, si è parlato di assunzione, finanziamenti e rilancio del Dea di II Livello per l’ospedale di Latina. Si è accennato all’esigenza di costruire una vera e propria conferenza socio-sanitaria che faccia il punto sull’offerta sanitaria pubblica e sull’integrazione sociale”. Regione e Comune stanno discutendo anche della possibilità di portare a Latina l’Agenzia Europea del Farmaco. “C’è un lavoro che Zingaretti sta facendo per candidare la Regione Lazio, e prendiamo atto della volontà di Latina per i numeri che esprime in bioscienze e farmaceutica, numeri costruiti nel corso degli anni”, ha detto Smeriglio senza sbilanciarsi troppo sul tema.

Altro tema all’ordine del giorno è il turismo. In questo settore Damiano Coletta ha presentato alcuni progetti che hanno trovato piena accoglienza in Regione: come la casa enogastronomica, per valorizzare il territorio puntando sui prodotti tipici, a partire da olio e vino. E poi la valorizzazione dei sentieri della bonifica e della Via Francigena.

L’altro tema scottante che non poteva mancare è costituito dai rifiuti. “La Regione Lazio vuole sostenere con convinzione la raccolta differenziata in città – ha garantito Smeriglio – che ora non ha i numeri previsti per legge. Sul ciclo dei rifiuti stiamo discutendo. Al momento abbiamo ribadito che c’è un tema che affronteremo, cioè il piano d’assetto del ciclo dei rifiuti, consegnato da qualche giorno dalla Provincia. Ci sono altre questioni aperte ma diciamo con certezza che in questo momento non c’è il tema che una parte dei rifiuti di Roma scarichino a Latina. Non è così. Ma una parte dei rifiuti di Latina va a Colleferro. Vogliamo approfondire come organizzare un ciclo dei rifiuti autonomo e autosufficiente della provincia”.

“Dal momento della mia elezione abbiamo trovato una grande disponibilità della Regione Lazio nell’ascoltarvi e confrontarci – così Damiano Coletta – Oggi è una giornata storica anche per il valore simbolico, con la presenza del vicepresidente della Regione, di assessori e funzionari con cui confrontarci non solo sul piano formale. Da questo confronto c’è un comune sentire che rappresenta la strada che possiamo intraprendere. Oggi è una giornata importante e sono sicuro che Latina grazie al contributo della Regione Lazio può arrivare agli obiettivi che la comunità merita”.

Coletta ha parlato brevemente anche della questione dei rifiuti: “Siamo coinvolti sulla questione rifiuti, siamo in una situazione di scadenza con Latina Ambiente, c’è un bando di gara su cui stiamo ragionando, una criticità legata al 35% di differenziata, i residenti di Montello in sofferenza. L’obiettivo è arrivare nel più breve tempo al 65% di raccolta differenziata con la possibilità di conferire il meno possibile alla discarica di Borgo Montello, e quindi ci sarà in parte anche l’uso del TMB per arrivare al minimo di conferimento di materiale in discarica. Il tutto sempre a tutela della salute dei cittadini”.

Ci interessa sostenere tutti, in particolare chi accetta la sfida del cambiamento – conclude l’assessore Smeriglio -. A Latina si sta scrivendo una pagina nuova, una pagina bianca che vogliamo scrivere insieme con vocazioni, identità, valorizzazione dei luoghi, ora che la fase di industrializzazione è finita. Ora la città va ripensata in termini di identità e cambiamento”.

Oltre al Vicepresidente Massimiliano Smeriglio per la Regione hanno preso parte all’incontro: l’Assessore alle Politiche sociali Rita Visini; Alessio D’Amato, direttore della Cabina di Regia per la Sanità; Jacopo Sce, responsabile della struttura “Rapporti con gli Enti Locali, le Regioni, lo Stato, l’Unione Europea”; Massimiliano Baldini, Capo Segreteria dell’Assessorato all’Agricoltura, Caccia e Pesca; Fabio Lazzara, Capo Segreteria dell’Assesorato alle Politiche del Territorio e Mobilità; Lucio Migliorelli, Capo Segreteria dell’Assessorato all’Ambiente; Flaminia Tosini, Dirigente dell’Area Ciclo Integrato dei Rifiuti.

Fonte “Latina quotidiano

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»