Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Approvato il decreto sul lavoro: le norme sullo sblocco dei licenziamenti e la proroga dello stop

CORONAVIRUS, FCA AVVIA LA PRODUZIONE IN SEVEL
Ulteriore proroga fino al 31 ottobre per il tessile e i settori ad esso collegati
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge ‘recante misure urgenti in materia fiscale, di tutela del lavoro, dei consumatori e di sostegno alle imprese’. Tra le principali norme contenute nel provvedimento: dal 1 luglio sblocco dei licenziamenti per l’industria manifatturiera ed edilizia con l’eccezione per il tessile e i settori ad esso collegati (calzaturiero, moda). Per questi ultimi settori è prevista un’ulteriore proroga fino al 31 ottobre del divieto di licenziare e l’erogazione di ulteriori settimane di cassa COVID, gratuita. Vengono inoltre assicurate ulteriori 13 settimane, fino al 31 dicembre 2021, di cassa straordinaria per tutte le imprese che non hanno più a disposizione strumenti di integrazione salariale, senza contributi a carico del datore di lavoro. Le aziende si impegnano a utilizzare queste misure, a seguito anche dell’accordo politico raggiunto ieri tra Governo e parti sociali. 

DA CDM 600 MLN PER ACQUISTO BENE STRUMENTALI PMI

Con il decreto approvato nella riunione di oggi il Consiglio dei ministri introduce norme di semplificazione e rifinanziamento della misura “Nuova Sabatini” per un importo pari a 300 milioni per l’anno 2021 ai quali si aggiungono ulteriori 300 nel provvedimento oggi approvato in Cdm, finalizzati al sostegno di investimenti produttivi delle piccole e medie imprese per acquisto beni strumentali.

CDM ESTENDE IL BLOCCO DELL’INVIO DELLE CARTELLE ESATTORIALI FINO A 31 AGOSTO

 Il consiglio dei ministri ha dato il via libera al differimento dell’invio delle cartelle esattoriali fino al 31 agosto.

CDM ISTITUISCE UN FONDO DA 100 MLN PER RIMBORSO DEI BIGLIETTI ALITALIA

Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera all’istituzione di un fondo da 100 milioni di euro per il rimborso dei biglietti. Per garantire la continuità operativa di Alitalia è prevista la proroga fino al 16 dicembre del termine di restituzione del prestito ponte. Questa misura non comporta oneri a carico della finanza pubblica, trattandosi di un mero rinvio.

DA CDM FONDO DA OLTRE 1 MLD PER CONTENERE L’AUMENTO DELLE TARIFFE ENERGETICHE

Con il decreto approvato oggi il Consiglio dei ministri istituisce un fondo per contenere l’aumento delle tariffe dell’energia elettrica. Per attutire sensibilmente l’impatto derivante dall’aumento dei prezzi delle materie prime, il Governo interviene con un fondo di oltre 1 miliardo di euro.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»