Ecoballe, Cantone: “Sugli appalti le regole sono state rispettate” VIDEO

"Si è avviato un percorso dopo oltre dieci anni e tutti i territori, o la gran parte di questi, saranno ripuliti dalla ecoballe"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Sembrava che le ecoballe fossero scomparse perché coperte da teloni neri. Erano scomparse ma solo dai radar dell’interesse amministrativo e politico. Credo sia molto importante averne avviato l’attività di rimozione”.


E’ il giudizio affidato alla DIRE da Raffaele Cantone, presidente dell’Anac, che definisce la presenza delle ecoballe nel territorio della Campania “una vergogna” su cui era necessario “intervenire”.

L’Autorità nazionale anticorruzione ha controllato le procedure “e sugli appalti – assicura Cantone – le regole sono state rispettate in modo rigoroso. Forse, ottimisticamente, si prevedevano tempi troppo veloci. A volte – ammette – c’è un entusiasmo tale nel voler fare le cose che si sottovalutano i tempi. Ma non credo sia un dato negativo, si è avviato un percorso dopo oltre dieci anni e tutti i territori, o la gran parte di questi, saranno ripuliti dalla ecoballe“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»